CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.12.2017

Dall’Umbria a Fane il coro Monti Lessini porta un canto a tutti

Lino Cattabianchi Trasferta ad Attigliano in Umbria e concerto alla Collegiata di Santa Maria Assunta a Lugnano in Teverina per il coro Monti Lessini, diretto da Dante Savoia, che si prepara ora al finale d’annata con una serie molto intensa di concerti per solennizzare il Natale. Sabato, alle 19.30, il coro sarà a Fane per una serata con gli Alpini; domenica, alle 20.45, ci sarà la tradizionale rassegna «Aspettando il Natale», alle opere parrocchiali di Domegliara assieme al coro Mélos Idé. All’antivigilia, invece, il coro canterà nella chiesa parrocchiale di Sant’Anna d'Alfaedo, alle 20.30 per la serata prenatalizia. «È stata un’attività molto intensa quella delll’anno che si sta per concludere», spiega il portavoce Roberto Cristanelli. «Oltre alle partecipazioni a varie serate, rassegne corali e concerti, abbiamo affrontato due trasferte importanti. La prima a inizio settembre di tre giorni a Wolfsberg in Carinzia, Austria, per un festival che si svolge da vari anni per le vie del centro storico e nelle strutture sociali della cittadina, municipio, biblioteca, salone della musica, con la partecipazione di tutti i cori alla messa della domenica sul Monte Koralpe», continua Cristanelli. «Poi a fine novembre gita ad Attigliano, cittadina dell'Umbria diventata grande amica del coro Monti Lessini. Infatti è la quinta volta che andiamo a trovarli. Il motivo principale però era di partecipare alla manifestazione della Maratona dell'olio che si svolgeva a Lugnano in Teverina, annoverato tra i borghi più belli d'Italia. Il successo è stato magnifico con due concerti e l'accompagnamento della messa nella chiesa della Collegiata di Santa Maria Assunta del XII secolo, simbolo del borgo». Ma il coro Monti Lessini diventa anche ambasciatore della Valpolicella. Come racconta Cristanelli: «In occasione del viaggio in Umbria, col patrocinio dell'amministrazione comunale di Sant’Ambrogio abbiamo portato del materiale per la conoscenza e magari per un gemellaggio del nostro borgo di San Giorgio di Valpolicella, da poco entrato nella lista dei borghi più belli d'Italia». E ora l’attenzione si concentra al concerto di sabato. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1