CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.10.2017

Baietta: «Ci vuole
un’altra area cani
per chi sta in centro»

Un’area per lasciare liberi i cani
Un’area per lasciare liberi i cani

Una seconda area per cani, dopo quella regolamentata con l’approvazione unanime del Consiglio comunale a Settimo, in centro storico. La chiede il consigliere del M5S, Samuele Baietta: «Dopo l'approvazione del regolamento sulla sgambatura cani, come Movimento chiediamo sia creata un’altra area cani anche in centro paese. L’unica ad oggi esistente si trova infatti a Settimo ed è molto scomoda per chi vive in centro. Abbiamo visto che già ora molti portano i loro cani nell’area ex Danese. Quindi proponiamo all’amministrazione di individuare proprio lì, all’interno dell’ex Danese, una zona da adibire a sgambatura cani dove applicare il nuovo regolamento. Pensiamo che la spesa necessaria sia minima e che un aiuto possa arrivare anche dalla sponsorizzazione di negozi di prodotti per animali del territorio comunale. Questo anche per regolamentare quella che è ormai una consuetudine di chi possiede cani e che però, se non viene controllata, consente a chiunque di usare quel terreno in stato di abbandono, senza regole».

Il sindaco Luigi Cadura così risponde alla proposta: «L’evidente disordine urbanistico di Pescantina», spiega il primo cittadino, «è frutto di scelte estemporanee e non coordinate del passato. Questa amministrazione sta cercando di mettere un po’ d’ordine e per questo sta predisponendo contemporaneamente il Piano degli interventi (Pi), il Piano urbano della mobilità (Pum) ed il Piano di eliminazione delle barriere architettoniche (Peba), coordinandoli tra loro. Condividiamo che siano necessarie altre aree di sgambatura cani. La risposta a questa esigenza deve però essere inquadrata nella generale programmazione del territorio prevista dai tre piani. Alla luce di ciò, mi auguro che riusciremo a proporre più di un’area per cani in altre zone, capoluogo compreso».L.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1