Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 15 agosto 2018

Trenta bambini alla scoperta
di archi, frecce e capanne
del Paleolitico

Boom di bambini che si sono immersi con gioia e curiosità nel Paleolitico, alla Baita della Comunità di Santa Maria, giovedì 8 febbraio, per il primo dei due laboratori preistorici proposti dall’AGN (Associazione Genitori Negrar) e dal Comitato Sagra Santa Maria Circolo La Baita.

 

Una trentina di bimbi che frequentano le classi terza, quarta e quinta della scuola primaria hanno preso parte alla attività pomeridiane condotte alla Baita da Niccolò J. Camilloni dell’associazione “Verdi Intenti”, gruppo che si occupa di didattica e ambiente. I piccoli esperti di preistoria torneranno a Santa Maria il 22 febbraio per il secondo pomeriggio alla scoperta di come si viveva parecchio, ma parecchio tempo fa.