CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.01.2018

Soldi per villa Albertini Arriva mezzo milione

Villa Albertini, l’edficio storico di Arbizzano FOTO AMATO
Villa Albertini, l’edficio storico di Arbizzano FOTO AMATO

Un finanziamento di 535mila euro per villa Albertini grazie al progetto nazionale Bellezza@–Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati. È questa la cifra destinata dal ministero dei Beni e delle attività culturali al Comune di Negrar, infatti, per provvedere in parte alla sistemazione con messa in sicurezza della villa comunale ad Arbizzano. L’annuncio dell’agognato contributo statale che arriverà da Roma in Valpolicella è stato dato ai negraresi dal sindaco Roberto Grison e dal suo vice Fausto Rossignoli proprio nel parco di villa Albertini, il giorno dell’Epifania, al termine del Palio degli S-ciapasoche che ha incoronato vincitore Angelo Zantedeschi di Fane. «Abbiamo partecipato al bando un anno fa e ora, tra Natale e Capodanno, abbiamo saputo di essere stati ammessi tra i vincitori», spiega Grison. «Con questi soldi non potremo sistemare tutta la villa, che versa in condizioni critiche da tempo, ma almeno potremo metterla in sicurezza sistemando il tetto, che è crollato in tutta la parte nord, il portico esterno e il muro di recinzione. Inoltre, siamo in contatto con la Sovrintendenza, che ci chiederà quasi sicuramente di abbattere la parte incongrua dell’edificio, inserita a posteriori rispetto al resto. Al momento siamo nella fase di progettazione preliminare, andremo avanti con i progetti definitivo ed esecutivo». Per recuperare beni e siti d’interesse e valore culturale, il progetto Bellezza@ ha destinato a tutto il territorio nazionale 150 milioni di euro. Tra questi, 15 milioni saranno usati in Veneto e, per stringere il cerchio al Veronese, sette Comuni si sono accaparrati finanziamenti per un totale di circa 5 milioni. Oltre a Negrar, che porta a casa mezzo milione per villa Albertini, tra gli assegnatari ci sono Verona, Brenzone sul Garda, Casaleone, Albaredo d’Adige, Lavagno e Povegliano. Il 2018 parte dunque con una buona notizia, per Arbizzano, dove gli spazi esterni di villa Albertini sono preziosi per la comunità e parecchio utilizzati per feste all’aperto e momenti di aggregazione, come pure la nuova sala civica polifunzionale ricavata in uno stabile nel cortile. La villa, però, nel cui parco ci sono tesori naturalistici, botanici e faunistici notevoli, rimane chiusa e inagibile come molte altre parti di tutto il complesso. «Sono almeno 15 anni che il Comune attende di poter partire con la riqualificazione», aggiunge il vice sindaco Rossignoli. «Di questo contributo siamo molto soddisfatti». Per la villa di Arbizzano, in ogni caso, il processo di rinascita si prospetta lungo. E qualcuno, alla notizia del contributo in arrivo e della messa in sicurezza, non può fare a meno di voler sapere qualcosa sul futuro utilizzo. «Ma cosa diventerà, la villa?» ha chiesto un cittadino il 6 gennaio scorso agli amministratori comunali. «Ora pensiamo alla sicurezza, uno step molto importante», ha risposto il sindaco. «Per avere a posto villa Albertini è stimata una spesa di circa quattro milioni e al momento il Comune sarebbe soffocato da un impegno finanziario simile». •

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1