CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.12.2017

Risistemato e messo in sicurezza il progno del paes e

Sono stati ultimati in circa un mese i lavori di pulizia straordinaria dell’alveo del progno di Negrar, nel tratto che costeggia la Provinciale 12 dell’Aquilio. Le opere all’alveo non venivano eseguite in modo tanto esteso e profondo da almeno 15 anni. L’anno scorso, operai e mezzi del Genio civile, che ha competenza sul corso d’acqua, su sollecitazione dell’amministrazione comunale e del sindaco Roberto Grison, sono interventi in alcuni punti per manutenzioni urgenti e sommarie. Quest’anno hanno lavorato più in profondità, lungo il tratto di torrente compreso tra Santa Maria fino e il bivio per Fane e Prun, in località Osteria Vecchia. I lavori sono stati perlopiù di ripulitura dalla vegetazione e decespugliamento. In alcuni punti però, come in centro a Negrar, a fianco di via San Martino, via San Pio X e provinciale dell’Aquilio, sono state migliorate le pendenze del letto del progno, così da evitare ristagni e fuoriuscite di scarichi, con conseguenze sgradevoli. L’intervento è servito a migliorare sia la sicurezza idrogeologica, legata allo scorrere del torrente, che al decoro. Il Comune, infatti, sta puntando a diventare meta turistica di pregio e la crescita selvaggia di piante a fianco di una via percorsa anche da turisti non era un bel vedere. Ma non sono secondarie, per l’amministrazione, le misure di precauzione necessarie in caso di pioggia e la salvaguardia della visibilità. «Un intervento così importante non avveniva in paese da molti anni», dice il sindaco Grison. «Tutta l’amministrazione si è fatta portavoce delle necessità di sicurezza e decoro con l’autorità competente: il Genio Civile ha portato bene a termine il lavoro sia in termini qualitativi che economici. Ringrazio in particolare per l’impegno nella pulizia straordinaria, il direttore Marco Dorigo e il funzionario Claudio Moscardo». • C.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1