CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.09.2018

Mensa, retta e trasporti la scuola costerà meno

Trasporti scolastici
Trasporti scolastici

Mensa e trasporto scolastico, rette agevolate in vista per le famiglie con figli in età scolare nell’anno 2018-19. L’amministrazione Grison ha attivato il progetto Fattore Famiglia per arrivare a una più equa ripartizione delle risorse pubbliche a disposizione e proporre tariffe dei due servizi comunali ritagliate su misura per ogni nucleo familiare. Grazie a Fattore Famiglia, infatti, chi ha maggiori carichi pagherà di meno e riceverà maggior sostegno perché la valutazione del reddito sarà integrata da elementi che permettono di misurare gli effettivi costi che la famiglia sostiene per il proprio mantenimento. LE TARIFFE. A chi ha un figlio che frequenta la scuola dell’infanzia di Prun o la primaria di Fane, ossia i due plessi che dispongono di cucina interna, «il pasto giornaliero della mensa potrà costare da 1 euro a 2,90, a seconda della singola situazione fotografata tramite il Fattore Famiglia», spiega l’assessore all’istruzione, Camilla Coeli. «Per i bimbi che frequentano le scuole primarie a Negrar, San Peretto o Arbizzano, invece, il costo di un pasto mensa potrà essere gratuito e i 2 euro». In merito al trasporto, invece, l’assessore riferisce che «il costo a bambino per le scuole dell’infanzia sarà compreso tra 90 e 200 euro, per le primarie e le medie tra 90 e 300 euro». Le tariffe saranno personalizzate e vanno verificate dalle famiglie caso per caso perché con il nuovo sistema viene elaborato un indicatore che permette di apportare correzioni all’Isee, tenendo conto della composizione reale del nucleo familiare e di indicatori come il numero elevato di figli e la loro età o la presenza di anziani, disabili, persone non autosufficienti, donne in stato di gravidanza. LA SCADENZA. La giunta, dopo aver approvato nei mesi scorsi il progetto Fattore Famiglia e stabilito la collaborazione con Economics Living Lab – ELL (Spin Off dell’Università di Verona, dipartimento Scienze economiche) per il nuovo sistema di calcolo, ad agosto ha approvato i criteri alla base delle rette agevolate per mensa e trasporto scolastico decidendo nel contempo di prorogare fino a domani, sabato 8 settembre, la scadenza per la presentazione delle domande, compilando un questionario che prevede anche l’inserimento dell’Isee in corso di validità. Al questionario, da compilarsi on line, si accede dal sito del Comune. Chi è privo di connessione internet può recarsi in biblioteca comunale e utilizzare le postazioni a disposizione dei cittadini. I RIFERIMENTI. Per chiarimenti, è disponibile il personale dell’ufficio Istruzione (e-mail istruzione@comunenegrar.it, tel. 045 6011666). Infine, chi ha bisogno di aiuto nella compilazione può fissare un appuntamento in municipio (tel. 045 6011665). A conclusione della raccolta e dell’elaborazione dei questionari, a ogni richiedente sarà comunicato l’esito e la tariffa applicata per fruire dei servizi. «La compilazione del questionario è l’unico modo per chiedere la retta agevolata», sottolinea Coeli, che invita mamme e papà a farsi avanti. «Da anni l’amministrazione è vicino alle famiglie e quest’anno lo sforzo economico è ancora maggiore», conclude l’assessore, ricordando che «per coprire la differenza tra quanto pagano le famiglie e l’effettivo costo dei servizi, il Comune ha stimato una spesa di 15.700 euro per il trasporto e 13.300 per la mensa». •

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1