CHIUDI
CHIUDI

13.03.2019

Forza Italia: Righetti è l’uomo di Bendinelli

Giuseppe Righetti
Giuseppe Righetti

Il negrarese Giuseppe Righetti, 69 anni, già consigliere con delega alle barriere architettoniche durante l’amministrazione Dal Negro (2009-14), è l’uomo scelto dal coordinatore regionale di Forza Italia Davide Bendinelli per traghettare esponenti e simpatizzanti del nucleo negrarese del partito forzista verso la scelta di un candidato sindaco e di un gruppo di lavoro vincenti alle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio. «Righetti è una persona affidabile e onesta, vive la politica in modo disinteressato e ha una forte propensione al sociale», spiega Bendinelli, deputato e sindaco di Garda. «È una persona disposta a lavorare sodo per il prossimo e rispecchia in pieno i nostri valori. A Negrar ci siamo e siamo pronti a scendere in campo con chi condividerà i programmi con noi». Lusingato dall’incarico e grato della fiducia accordatagli, Righetti è già a lavoro «per formare una squadra in grado di amministrare Negrar al meglio», afferma. «Quello che conta, per noi, non è soltanto vincere le elezioni. Non ci interessa ottenere poltrone. Non intendiamo svenderci. Vogliamo costruire un progetto serio per governare bene il territorio per cinque anni, valorizzando le sue risorse che vanno dalla sanità d’eccellenza alle aziende vinicole, dalle strutture turistiche alle piccole medie imprese fino al settore enogastronomico». La parola d’ordine, sottolinea Righetti, è dialogo. «Le nostre porte sono aperte e vogliamo dialogare con tutti, partiti e forze civiche, senza preclusioni. Desideriamo dar voce a chi è parte integrante della popolazione, ripartire dalla base e ricostruire pian piano il rapporto con le persone. La politica per troppo tempo si è isolata e non ha saputo ascoltare i reali bisogni della gente. Nelle elezioni amministrative, invece, serve un confronto serio con chi realmente rappresenta il territorio. Serve parlare con le persone. E poi servono rappresentanti di tutto il tessuto sociale e di tutte le frazioni». Forte della sua esperienza nel sociale e a favore del mondo dell’handicap, l’ex consigliere comunale afferma che è pronto a partire da qui per mettersi alla prova a tutto campo. «Sono disposto a mettermi in gioco anche su altro, con la buona volontà e l’entusiasmo che auspichiamo per tutti coloro che insieme a noi vorranno impegnarsi. Per noi non conta il singolo candidato sindaco, conta la squadra»

. C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1