CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.11.2018

Fortichiari: «Nuoto, una meditazione
nell'abbraccio dell'acqua»

L'incontro con la scrittrice milanese Valentina Fortichiari (Madinelli)
L'incontro con la scrittrice milanese Valentina Fortichiari (Madinelli)

È stato un inno all'acqua, al mare, ai sensi, alle creature marine e alle profondità insondabili, al coraggio e alla libertà, l'incontro con la scrittrice milanese Valentina Fortichiari a Novare di Arbizzano, nel salone affrescato di Villa Mosconi Bertani, promosso  da Comune e Università del tempo libero di Negrar nell'ambito dei "Venerdì d'autore" e degli salgariani.

 

Fortichiari ha presentato "La cerimonia del nuoto" (Giunti, 2018) dialogando con Stefano Pagliaroli, docente di filologia all'università di Verona. "L'acqua bisogna sentirla, con gli arti e tutta la pelle" afferma Fortichiari. " Per me nuotare è un rito, una cerimonia appunto, una forma di meditazione nell'abbraccio dell'acqua." Una passione tale da spingerla a proporre il nuoto come materia obbligatoria alla scuola primaria: "Insegna ad avere coraggio e a superare i drammi, fa bene al corpo e alla mente. Chi nuota ha una diversa visione della vita" conclude la scrittrice, nipote di Cesare Zavattini. I Venerdì d'autore a Negrar, sempre a ingresso libero, riprenderanno in gennaio con altri scrittori nelle ville o nelle cantine del territorio.

 

Camilla Madinelli

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1