CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.03.2018

Comune, via al piano per risparmiare energia

Gli impianti sportivi di Negrar: con le nuove luci led si risparmieranno soldi ed energia
Gli impianti sportivi di Negrar: con le nuove luci led si risparmieranno soldi ed energia

Una caldaia a metano con potenza sotto i 100 kilowatt ha sostituito, alla scuola primaria di Negrar, un impianto a biomassa da 350 kilowatt costruito per essere alimentato con cippato ma sostituto con il pellet negli ultimi anni. «Funzionava a intermittenza e creava una serie di problemi al riscaldamento della scuola, consumando molta energia», spiega l’assessore a manutenzioni e lavori pubblici, Bruno Quintarelli. «L’impianto a metano funziona meglio e inquina meno». La sostituzione del generatore di calore alla scuola del capoluogo, però, non è un intervento isolato ma il primo nell’ambito della riqualificazione energetica di 21 edifici e impianti pubblici inserita nella convenzione stipulata dal Comune con Consip spa, denominata «Servizio integrato Energia (Sie) 3 per gli immobili comunali» e messa a disposizione dal ministero all’economia. La convenzione dura sei anni e la spesa complessiva che l’ente locale deve sostenere in questo lasso di tempo è pari a un milione e 800mila euro. GLI INTERVENTI. Tale servizio prevede per l’ente locale, da parte da Engie Servizi spa, sia la fornitura di combustibile ed energia elettrica sia la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti. Gli interventi di riqualificazione energetica con annessi obiettivi di risparmio (-24 per cento nei consumi termici, -20 per cento in quelli elettrici) comprendono: nuovi generatori a condensazione, miglioramento dell’impianto di distribuzione, valvole termostatiche, lampade a led a basso consumo. Verranno distribuiti nei primi anni della convenzione alla scuola primaria di Fane e a quella dell’infanzia di Prun, nell’edificio comunale di Prun che ospita farmacia e ufficio postale, ai centri civici di Torbe, di Mazzano e San Vito, agli impianti sportivi di Mazzano e Negrar, alle scuole primaria e media di Negrar, al municipio in piazza Vittorio Emanuele II e alla Palazzina servizi in via Francia, alla scuola primaria di San Peretto, alla scuola dell’infanzia con centro civico a Montecchio, agli impianti sportivi sempre di Montecchio, alle scuole primarie di Santa Maria e Arbizzano, alla scuola dell’infanzia di Arbizzano e al centro civico a villa Albertini, agli impianti sportivi di Santa Maria e al palazzetto dello sport di Arbizzano. FRONTE DELLO SPORT. «Si procederà in base alle priorità, ossia nei punti in cui stiamo consumando maggiormente energia» continua Quintarelli. E annuncia: «Dopo la sostituzione della caldaia alla scuola primaria del capoluogo, verranno sostituite tutte le lampade dell’illuminazione ai campi sportivi sia di Negrar sia di Arbizzano. Con quelle a led ci aspettiamo di abbattere notevolmente i costi di consumo, senza contare che in questo modo le associazioni sportive non dovranno più anticipare i pagamenti di tasca loro, ma ci sarà una gestione unitaria». In pratica, continua l’assessore, «tramite la convenzione, Consip investe 249mila euro in interventi di adeguamento normativo ed energetico, garantendo nel canone il servizio di reperibilità e pronto intervento. Il Comune, a fronte di un canone che quest’anno è di 391mila euro e nel 2019 di 374mila, riceve un servizio integrato energia studiato su misura per le pubbliche amministrazioni». Vantaggi e obiettivi per l’ente locale sono presto detti, per l’assessore, che li elenca: «Con la messa a norma degli impianti, avremo la riduzione dei consumi energetici, la diminuzione delle emissioni inquinanti, con la garanzia dei parametri di comfort ambientali nel rispetto della normativa e la piena efficienza degli impianti con un programma di manutenzione adeguato». •

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1