CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.09.2017

L’ora del commiato
«Dedicate il vostro
tempo alla comunità»

Sabato alle 18 nella chiesa parrocchiale di Sant’Ambrogio la comunità ambrosiana, Gargagnago, Monte e San Giorgio saluteranno l’arciprete don Alberto Giusti dopo sei anni di intenso ministero. Il suo ingresso avvenne l’11 settembre 2011 come parroco solo del capoluogo. «Subito», racconta, «mi resi conto che Sant’Ambrogio era desiderosa di proposte nuove e nello stesso tempo mi misi al lavoro per riattivare vari gruppi parrocchiali che non erano più presenti. Abbiamo anche costituito il consiglio pastorale che mancava da molti anni. Con impegno è rinato il Circolo Noi e il Gruppo Caritas e ho messo mano alla pastorale battesimale, i cui componenti si occupano della preparazione approfondita e accompagnano i genitori e il battezzando a ricevere il sacramento».

«Oltre alla catechesi da impartire ai ragazzi delle scuole dell’obbligo», prosegue l’arciprete, «è stato riorganizzato il gruppo adolescenti, è rinato il gruppo famiglie ed è sorto il coro dei bambini e il gruppo lettori che assicura il servizio durante le messe. Successivamente sono andato a proporre l’esperienza dei “Dieci Comandamenti”, un percorso nato a Roma vent’anni fa e diffuso in varie parti d’Italia».

NELL’OTTOBRE 2013 il vescovo nominò dopo anni un nuovo vicario parrocchiale ma aggiunse all’incarico ministeriale del parroco don Alberto le parrocchie di Gargagnago, Monte e San Giorgio che sarebbero andate a costituire la nuova unità pastorale.

«Da subito», riprende don Alberto, «ho cercato di mantenere le tradizioni e le abitudini consolidate delle singole comunità invitando le persone dei vari paesi, tutte frazioni del comune ambrosiano, ad una più stretta collaborazione».

Passando alle opere murarie compiute nella chiesa di Sant’Ambrogio, in seguito al terremoto del 2012, è stata interamente restaurata la volta del tempio e si è proceduto nel 2015 ai lavori di miglioramento sismico a favore della scuola materna del capoluogo. Intanto dopo anni di attesa non solo burocratica, si è finalmente iniziata la completa ristrutturazione della canonica conclusasi nel maggio di quest’anno e il restauro dello storico organo da troppo tempo in disuso e che sarà inaugurato l’8 dicembre prossimo. Per tutti questi lavori abbiamo ottenuto dei finanziamenti ma la tradizionale carità dei fedeli ambrosiani ha fatto il resto. A Monte si è dovuto ricostruire il tetto della canonica e adeguare le centrali termiche della parrocchia».

Sotto il parrocchiato di don Alberto Giusti, che ha incoraggiato gli autori, hanno visto la luce due pubblicazioni: una sulla chiesa di Monte di Maria Antonietta Polati e una sulla chiesa di Gargagnago di Silvano Testi.

«Ora», conclude il sacerdote, «auspico che siano ancora di più le persone che dedicano tempo alla vita della comunità e che pian piano si allentino le pur comprensibili resistenze nel cammino dell’unità pastorale».

Mirco Franceschetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1