CHIUDI
CHIUDI

24.01.2019

Il deportato che si salvò giocando a calcio con le SS

Due iniziative dell’assessorato alla cultura di Bussolengo in occasione del Giorno della memoria. Gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado Leonardo da Vinci parteciperanno domani mattina a un evento commemorativo al teatro di Santa Maria Maggiore nel quale sarà dato spazio a momenti di letture, confronto e dibattito. Sempre domani, alle 20.30 al teatro parrocchiale di Santa Maria Maggiore, in piazza Nuova 3, proiezione del documentario Deportato I 57633 Voglia di non morire del regista Mauro Vittorio Quattrina (produzioni Il volo), tratto dall’omonimo libro di Manuela Valletti. È la vicenda di Ferdinando Valletti che nel 1944 venne arrestato dai nazisti a Milano per aver collaborato alla realizzazione dello sciopero generale del marzo all'Alfa Romeo e venne deportato a Mauthausen e in seguito a Gusen I e Gusen II. Valletti, dopo tribolazioni disumane si salvò grazie alla sua passione per il calcio. Giocava infatti nel Verona Hellas e poi nel Milan e alle SS mancava un giocatore per la loro squadra: lo presero e gli intimarono di giocare. Valletti sapeva che se avesse fallito sarebbe stato ucciso all'istante e cosi, nonostante le sue precarie condizioni di salute, rischiò il tutto per tutto e ce la fece. Giocò e si guadagno un lavoro che gli permise di aiutare altri compagni e di salvare le loro vite. Tornato a casa nell'agosto del 1945, conobbe finalmente la sua bambina Manuela che, diventata grande, ne ha raccolto la testimonianza. «La storia, narrata in prima persona», spiega Quattrina, «mi ha permesso di ampliare il racconto anche con inserti estratti da altri libri e da altre esperienze di deportazione, ma che hanno sempre un collegamento concreto con l'esperienza di Valletti. Riuscire a raccontare la Shoah e l'olocausto a una vasta platea di tutte le età, per di più, è stata la sfida più difficile». Infine sabato alle 10, nella biblioteca comunale di piazzale Vittorio Veneto, letture a tema per i ragazzi delle classi quarte e quinta delle scuole primaria, con il professore Renato Parisi. Informazioni: 045.6769938; biblioteca@ comune.bussolengo. vr.it.

Lino Cattabianchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1