CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.02.2018

Sport, scuola e la rete di amici per battere il cyberbullismo

Una serata per genitori e ragazzi dal titolo «Insieme per contrastare bullismo e cyberbullismo» si terrà giovedì 22 febbraio alle 20.30 al teatro parrocchiale di Fumane. L'incontro, libero e aperto a tutti, è organizzato dalle docenti Caterina Turina e Nicoletta Zantedeschi dell'Istituto comprensivo statale Lorenzi col patrocinio dei comuni di Fumane, Sant’Anna d'Alfaedo e Marano. Presenta la dottoressa Giuliana Guadagnini, responsabile del Punto di ascolto Osservatorio sul disagio scolastico e sul bullismo U.A.T. VII Miur dell'Ufficio scolastico regionale veneto, con la partecipazione dell’avvocato Gabriella De Strobel dell'associazione italiana degli Avvocati per la famiglia e i minori; di Monica Sommacampagna scrittrice e giornalista e Marco Previato, direttore del Valpolicella Rugby di San Pietro in Cariano, con Mario Disetti capitano del Valpolicella Rugby. Nella serata verranno focalizzati gli aspetti psicologici, la nuova legge sul cyberbullismo e le responsabilità civili e penali di minori e genitori. La scrittrice racconterà il cyberbullismo attraverso il suo romanzo #Cisonoanchio e come strategia di contrasto al bullismo i responsabili del Valpolicella Rugby saranno i promotori dello sport e del gruppo sportivo come contrasto all'isolamento provocato dal bullismo. L'incontro fa parte di un percorso di consapevolezza su diffusione di bullismo e cyberbullismo con psicologi legali ed esperti del fenomeno, diventato preoccupante. Con il romanzo giallo #Cisonoanchio (Gabrielli Editori, 2018), Sommacampagna ha riscosso molto successo nella presentazione all'Istituto superiore Calabrese Levi di San Pietro in Cariano, anche per il linguaggio veloce e scorrevole, ricco di modi di dire giovanili; per questo intende sollecitare la costituzione di una community. Il romanzo si sviluppa come in una fiction attraverso il racconto della protagonista Asia, una ragazzina di 13 anni, un po' isolata e poco brillante a scuola. Vede scomparire il suo amico cinese Cheng dal mondo virtuale e anche da scuola. Incomincia così una frenetica ricerca e quello che Asia scoprirà sarà una sorpresa che la farà crescere positivamente. Essenziale è il dialogo con i nonni che la sosterranno e l'account su ASKfm, un social popolare dove si commettono atti di cyberbullismo che le faranno capire molte cose. «Nel buio della notte digitale Asia vede la luce e intuisce che il suo amico può avere bisogno di qualcuno, perché spesso ascoltare la proprio voce interiore può salvare se stessi e gli altri», afferma Sommacampagna. «Possiamo contrastare una rete che incute paura senza respiro con una rete positiva che dialoga e supporta», conclude. «Ed è qui che entriamo in gioco noi, nessuno escluso. Perché con la modalità #cisonoanchio forse non cambiamo il mondo, ma lo rendiamo di sicuro migliore». •

Giancarla Gallo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1