CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.02.2018

Secco ridotto del 50 per cento Il caso diventa internazionale

«L’esperienza del nuovo modo di raccolta del secco ha varcato i confini nazionali». Lo dice con orgoglio il sindaco di Fumane, Mirco Frapporti, infatti al convegno internazionale Waste in progress (http://wasteinprogress.net) organizzato in Catalunja (Spagna) si è parlato dei risultati di eccellenza nella gestione dei rifiuti in Europa e il 23 febbraio scorso è stato illustrato il caso del Comune di Fumane, che ad inizio 2016 ha avviato un sistema innovativo di raccolta del rifiuto residuo (secco). «Marco Ricci di «Altereko sas» ha illustrato durante il convegno i risultati raggiunti a Fumane grazie all’adozione di contenitori di raccolta del secco-residuo dotati di transponder Rfid forniti da Altares srl» spiEga il primo cittadino fumanese, «gli automezzi di raccolta della Serit sono stati dotati di appositi controller di registrazione degli svuotamenti che permettono al Comune di quantificare per ciascuna famiglia il numero di esposizioni per capire quanto viene prodotto da ciascuna utenza». E continua: «Grazie all’impegno dei cittadini, tra il 2015 e 2016 i rifiuti smaltiti si sono ridotti del 25 per cento, attestandosi a 40 chili alla settimana per abitante con un risparmio stimato in 6mila €, importo utilizzato per ripagare l’acquisto di attrezzature di servizio ed aggiornare il software». •

G.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1