CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.11.2017

Personale in aumento
Ora il Comune funziona

Il municipio di Fumane, la pianta organica è pressoché al completo
Il municipio di Fumane, la pianta organica è pressoché al completo

Negli uffici comunali di Fumane si va verso il numero necessario di dipendenti per far funzionare al meglio la macchina amministrativa. «Da almeno due anni eravamo sotto pianta organica», dice il sindaco Mirco Frapporti, «oggi finalmente i nostri uffici possono rispondere alle esigenze dei cittadini, pur se non nella pienezza delle funzioni. In questi due anni ho sentito molte lamentele legittime, che hanno pesato nella nostra e mia gestione amministrativa. Confido che a partire dal 2018 si possa distribuire ai cittadini un questionario, impropriamente definito di "soddisfazione del cliente" o, ancor più impropriamente "customer satisfaction", in modo da raccogliere le oggettive valutazioni su cosa e come migliorare il servizio. Prima gli uffici erano sotto dimensionati, specialmente l’area tecnica, l’edilizia privata e l’area amministrativa». Ma il 2 novembre è entrata in ufficio tecnico, edilizia privata, urbanistica e cave, la nuova dipendente, geometra Patrizia Ferrazza, che garantirà una gestione continuativa dell’ufficio. Dell’organizzazione si occuperà sempre l’architetto Andrea Marzuoli - in convezione col Comune di San Quirico d’Orcia (Siena) - presente a Fumane il venerdì, sabato mattina e lunedì. La responsabilità dei lavori pubblici rimane al geometra Maurizio Braga insieme ad ecologia, lavori esterni, manutenzioni immobili comunali e gestione lavoratori socialmente utili. Dal dicembre 2016, dall’Ulss 22, è arrivata in ufficio ragioneria Selena Bazzica, che affianca la responsabile Marina Benetti. A fianco della capo ufficio Anagrafe, Milena Grigoli, è invece entrata con contratto di formazione e lavoro - non quindi ancora definitivamente assunta - Nicole Zivelonghi»

«Vi è poi da dire», continua Frapporti, «che abbiamo anche operato su altre figure professionali. Il cuoco della nostra materna e un addetto alle manutenzioni sono andati in pensione. Per scelta, non sono stati sostituiti: per il cuoco, abbiamo deciso di riorganizzare il servizio con una integrazione del contratto d’appalto con la società cooperativa che gestisce alcune funzioni nelle nostre scuole. La cuoca presente a Breonio è stata spostata a Fumane, con integrazione d’orario; la coop ha incaricato un nuovo aiuto cuoco per la distribuzione e preparazione dei pasti nella materna e alle elementari di Breonio. Questo nuovo assetto, condiviso anche con i genitori», precisa Frapporti, «serve a verificare la possibilità di preparazione di tutti i pasti nella materna di Fumane "Torre Incantata": abbiamo verificato, confrontandoci coi genitori, che la qualità dei pasti preparato direttamente è decisamente superiore rispetto il precotto. Negli ultimi anni, sono stati fatti dei corsi di "formazione alimentare" con l’aiuto dell’ex cuoco, consulenti Ulss e genitori, molto apprezzati. Non vorremmo perdere questa significativa esperienza di collaborazione tra istituzioni e famiglie al fine di migliorare la qualità dell’alimentazione».

«Infine», conclude Frapporti, «la squadra operai: abbiamo pensato di integrare i due dipendenti andati in pensione negli ultimi anni con appalti esterni diretti, anche con cooperative sociali, per alcuni servizi: sfalci stradali, aree verdi, cimiteri, ecc. Manterremo il ruolo dei due dipendenti restanti per lavori di manutenzione immobili, cartellonistica stradale, scuole e di supporto alle emergenze. Speriamo così di rendere più efficace ed efficiente la qualità ambientale del nostro territorio. Ricordo che la scelta della nostra amministrazione è stata quella di bandire totalmente l’uso del diserbo chimico. Scelta, per me, di qualità anche se in alcune riunioni mi è stata contestata».

Giancarla Gallo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1