CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

03.03.2018

La storia di Sorrentino alla fiera di Castelrotto

Il portiere del Chievo Stefano Sorrentino circondato dai bimbi
Il portiere del Chievo Stefano Sorrentino circondato dai bimbi

Alla Fiera del «Libro per bambini» di Castelrotto, tra i colori e le parole, anche i sogni di Sorrentino, portiere del Chievo e i baci a colazione di Bussola. Giunta alla quarta edizione, la rassegna è aperta da martedì 6 a domenica 11 marzo ed è organizzata da un gruppo di genitori della Scuola materna e nido integrato «Cuore Immacolato di Maria», della frazione di San Pietro in Cariano. CONCORSO. In concomitanza con l’esposizione libraria, si svolge anche il quinto concorso artistico-letterario «In punta di... colori e parole a Castelrotto», riservato ai piccoli della scuola dell’infanzia e ai grandi della scuola primaria, che quest’anno propone una riflessione sulle pari opportunità. Al termine della fiera si svolgerà la premiazione dei vincitori e l’assegnazione di un premio di gruppo di 200 euro per la classe che la giuria riterrà più meritevole. MOSTRA MERCATO. Durante tutta la durata della manifestazione, è allestita una mostra mercato del libro nuovo per bambini, con la collaborazione della libreria «Jolly del libro» di Verona, e del libro usato per tutte le età (più di quattromila i testi a disposizione). Si parte martedì 6 marzo, dalle 16.30 alle 18, con il laboratorio «Il Giornalino di Giamburrasca», in compagnia dell’autrice Elisa Cordioli, seguito dall’incontro con l’autrice Corina Ardelean, nata a Silvaniei, in Romania, da molti anni residente in Lessinia. Mercoledì 7 si ricomincia alle 9.30 con il laboratorio del mattino di Elisa Cordioli. Dalle 16.30 alle 17.30, ci sarà Gioco danza che è il laboratorio di avviamento alla danza, consigliato per i bambini dai 3 anni, con Marianna Volpe. IL PORTIERE DEL CHIEVO. Dalle 18 alle 19, l’incontro con l’autore è in compagnia di Stefano Sorrentino, portiere del Chievo Verona, che presenta la sua biografia «Gli occhi della tigre» scritta assieme all’amico giornalista Marco Dell’Olio, un libro per tutti quei ragazzi «che inseguono un sogno, di qualsiasi tipo, guardando dritto negli occhi tutto e tutti, anche gli errori, perché quello con il pallone è un gioco, la vita è altro». LO SCRITTORE. Alle 21, il protagonista dell’incontro con l’autore è Matteo Bussola, ex architetto, fumettista e papà di 3 bambine. In «Notti in bianco e baci a colazione» Bussola cattura istanti di irripetibile normalità quotidiana e familiare. Nell’ultimo libro, «Sono puri i loro sogni», l’autore veronese scrive una lettera ai genitori di fronte «a tutti quegli episodi di mancanza di rispetto che si sentono nella scuola». LABORATORIO DESIGN. Giovedì 8 marzo, tra le 16 e le 19, la rassegna continua con il «Laboratorio cake design» di Georgia Zannoni, diploma di laurea con il massimo dei voti in decorazione all’Accademia di Belle arti di Torino. Alle 20:30 l’incontro è con l’autore Graziano Turrini tornato in libreria col romanzo «Veleni», che parla di «veleni prodotti dalle multinazionali, mostri finanziari che tendono a fagocitarsi l’un l’altro». Dialogo con Mariafrancesca Salzani, vicesindaco di San Pietro in Cariano. Venerdì 9 marzo, dalle 16 alle 18, il Laboratorio scientifico è guidato dai docenti dell’Iss Stefani-Bentegodi di San Floriano, Claudio Valentini, Gabriella Aldrighetti, Matteo Meggiorini, Rosalba Festelli e Siro Zampini. GIOCO DI LOTTA. Dalle 18 alle 19 dimostrazione di Baby box, un «gioco di lotta» senza aggressività per bambine e bambini dai 6 anni, che insegna ai ragazzi autocontrollo e consapevolzza del proprio carattere e del proprio corpo. partecipano i tecnici federali Luca Peri ed Enrico De Marzi. Alle 20.30, l’autore Giovanni Luca Boschiero presenta «Odio i film francesi»: un viaggio surreale attraverso i luoghi comuni più vieti della cinematografia. Dialoga con l’autore Claudia Maschio. APICOLTURA. Sabato 10 marzo le attività si aprono alle 15:30 con «Ape: il superorganismo», in compagnia di Riccardo Fiorini, apicoltore veronese. Dalle 18 alle 19:30, il maestro Fabio Vidali, in «Ma che musica maestro», stimola i bambini ad essere consapevoli degli strumenti che li circondano e ad agire su di essi per provocare suoni. Domenica 11, la Fiera del libro per bambini termina alle 10.30 con le premiazioni del Concorso artistico letterario «In punta di … colori e parole a Castelrotto», seguite da un rinfresco. •

Giancarlo Riolfi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1