CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

25.03.2018

Con Valgreen i bimbi imparano a difendere i boschi dal fuoco

Le attività in cortile per il progetto «Valgreen»
Le attività in cortile per il progetto «Valgreen»

Si è concluso con il collegamento Skype in video conferenza il progetto Valgreen a cui hanno aderito due classi terze della scuola elementare di Fumane. I coetanei dei piccoli fumanesi erano bambini di Cipro, Portogallo e Spagna: è stata per tutti una grande emozione parlare e vedere altri alunni che avevano affrontato all’estero lo stesso percorso di attività collegate all'ambiente, alla conoscenza e al rispetto, durato circa un anno. Il tema su cui verteva la giornata di giovedì erano gli incendi boschivi: come si propagano, cosa comportano e soprattutto cosa distruggono. Con fotocopie e video sugli incendi boschivi estivi e invernali, proiettati a cura del corpo forestale dei Carabinieri di Peri, i bambini hanno potuto vedere la distruzione non solo della vegetazione ma anche di animali dai più piccoli, come i lombrichi che vivono sotto terra alla base delle piante, fino agli uccelli che nidificano sugli alberi. Gli alunni hanno composto frasi rappresentative dell'amore e del rispetto che la natura e il bosco meritano. «Non a caso i nostri partner nel progetto - Spagna, Portogallo e Cipro - hanno subito negli ultimi anni molti incendi boschivi come da noi in Italia», spiega la maestra Enrica Re, coordinatrice del progetto per il Comprensivo di Fumane. «I bambini si sono dimostrati sensibili a questi argomenti e hanno seguito con passione le attività». Scena delle attività è stato il cortile della scuola elementare. In una splendida giornata di sole i bambini hanno posizionato sagome di alberi verdi e altri bruciati a rappresentare il bosco. In cortile si è svolto anche il laboratorio di prova dell'effetto dell'acqua sulla vegetazione. Gli alunni hanno anche realizzato il «triangolo del fuoco» rappresentato da aria-legno ed energia, che consente la vita arborea. A ricordo della giornata, nel piazzale è stato piantato simbolicamente un albero, un carpino di cui i bambini si prenderanno cura. •

Giancarla Gallo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1