CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.05.2018

Bonazzi (Lega): «Il bilancio è senza futuro»

Entrato in carica a novembre, il leghista Giuseppe Bonazzi contesta l'amministrazione di Fumane dopo aver partecipato a quattro Consigli comunali, due dei quali dedicati rispettivamente al bilancio di previsione 2018-’20 e, quello del 23 aprile, il conto consuntivo 2017. «Dall’esame di questi due documenti, complementari tra loro, analizzando il rendiconto di gestione con la verifica dei risultati conseguiti, si evidenzia un immobilismo amministrativo senza precedenti», comincia Bonazzi. «Ad esempio se nei bilanci di previsione dal 2015 e successivi non si fosse stralciata dal piano delle opere l’esecuzione del Picil, il piano luce, a costo zero per il Comune, oggi nel conto consuntivo alla voce “viabilità trasporti” le spese sarebbero inferiori di oltre 120.000 euro rispetto agli attuali 688.600, senza considerare che a distanza di quattro anni si ripropone il progetto, ma le spese per la stesura dello stesso e per l’assistenza legale, per redigere il bando, sono a carico del Comune. Uno dei primi atti di questa amministrazione è stato eliminare l’entrata dei parcheggi di Molina che, dal 2014 a oggi, avrebbe portato nelle casse e in bilancio alla voce “altre entrate” un importo stimato di 45.000 euro all’anno. Quando vediamo bilanci di previsione accompagnati da “Piani delle opere che stanno a zero”, quello è un bilancio che non prevede niente, senza futuro» E continua: «Sempre citando la relazione del rendiconto di gestione 2017, nella voce “sviluppo sostenibile tutela del territorio e dell’ambiente” troviamo una frase deprimente: “Il Patto dei sindaci si è arenato, avviate le pratiche per l’assegnazione del nuovo Picil”. Il Patto dei sindaci è un carro su rotaie che, se spinto, porta diritto alla Banca Europea Investimenti. Erano numerosi i progetti da eseguirsi sull’edilizia pubblica in primis e successivamente sul privato con soldi europei, che non passavano dal bilancio del Comune, quindi non alteravano gli equilibri contabili finanziari. Si è demolita anche l’unione dei Comuni, convenzionata nel 2010, che univa e coordinava le forze di Polizia locale per ottenere in Valpolicella maggiore presenza sul territorio di forze dell’ordine. Ricordo che l’auto di servizio dei vigili di Fumane è stata acquistata attraverso il Consorzio che aveva facoltà di accedere a contributi regionali sulla sicurezza. Via il Consorzio, via i contributi regionali». •

G.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1