CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.08.2017

Delitto Castellani
il grazie della valle
a tutti i carabinieri

Il Nucleo investigativo del Comando provinciale dei Carabinieri di Verona qualche settimana fa, dopo quasi un anno di indagini pazienti e complicate, è riuscito a individuare e arrestare la banda che il 28 settembre aveva ferocemente assassinato, in un tentativo di rapina non riuscito, Luciano Castellani della trattoria All’Agnella di Valgatara: un risultato in cui molti non speravano più.

Per ringraziare le forze dell’ordine e per esprimere il plauso di tutta la comunità Franco Allegrini ha invitato a villa Della Torre a Fumane, in un incontro conviviale, il prefetto di Verona Salvatore Mulas, il Comandante della legione Carabinieri Veneto, Giuseppe La Gala, e quello provinciale Ettore Bramato, il comandante del Reparto operativo di Verona, Massimo Rosati, l’intera squadra investigativa, il sindaco di Fumane, Mirco Frapporti, e quello di Marano, Giovanni Viviani, e Giuseppe Campagnola, in rappresentanza della famiglia della vittima, e Gianni Tosadori, amico fraterno di Luciano.

«L’incontro, di cui si sentiva il bisogno, anche in considerazione del fatto che le buone notizie, come questa, scivolano via nell’indifferenza di tutti, mentre a suo tempo la tragedia dell’omicidio aveva occupato parecchio spazio», afferma Frapporti, «è servito pure per ribadire la piena fiducia dei presenti nella professionalità e nella dedizione delle forze dell’ordine, che forse hanno bisogno di qualche applauso più convinto e più frequente da parte della cittadinanza».

Il discorso poi ha toccato altri temi di stretta attualità: la collaborazione internazionale fra le forze dell’ordine, in questo caso quelle romene, che hanno offerto un pieno ed efficiente appoggio ai colleghi italiani e l’utilità, ai fini del contrasto a questo genere di criminalità, di tecnologie di rilevamento dati diffuse sul territorio.

A questo proposito i sindaci hanno accolto con molto piacere la disponibilità degli esperti investigatori a mettere in campo le loro competenze tecniche e professionali per realizzare una rete utile e aggiornata, evitando sprechi e disfunzioni. G.G.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1