CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.01.2018

Battaglia per l’Orlandi intervengono i 5 Stelle

Chiede che il problema della riconversione dell’ospedale Orlandi sia portato in Consiglio comunale anche a Pescantina l’esponente locale del Movimento 5 stelle Samuele Baietta. «Siamo stupefatti», dice il consigliere comunale, «nel renderci conto che un sindaco, rappresentante di tutti i cittadini, non abbia nemmeno discusso in Consiglio quale avrebbe potuto essere la sua posizione durante la riunione del Comitato dei sindaci. Ci sorprende la sua decisione di firmare una modifica delle schede ospedaliere che toglie un ospedale per acuti situato nel paese a noi confinante». «Il M5S di Pescantina», continua Baietta, «dissente dalla posizione assunta dal sindaco Luigi Cadura riguardo alla richiesta di riorganizzazione dell’ospedale di Bussolengo, fino a pochissimo tempo fa eccellenza per la pneumologia, destinatario di due riconoscimenti dell’Unicef e a dicembre scorso di Onda. La proposta di modifica della scheda ospedaliera, che già lo penalizzava essendo costretto a dividere i primariati con Villafranca, apre le porte ad un depotenziamento imponente». Conclude Baietta: «Sto aspettando in Consiglio la discussione della mozione in cui chiedo che il sindaco Cadura si faccia portavoce in Regione Veneto affinché venga abbandonato l’attuale piano di riorganizzazione dell’Orlandi e venga avviato il percorso inverso con il conseguente ripristino dei reparti in via di dismissione». Risponde il sindaco Cadura: «La questione dell’Orlandi assume caratteri paradossali: i sindaci vengono messi sotto accusa, quando ogni decisione spetta alla Regione. I pentastellati, finti ingenui, vogliono farci credere che tutte le opzioni siano ancora sul tappeto, come se non fossero stati spesi 40 milioni di euro per la ricostruzione dell’ospedale di Villafranca, con una situazione bloccata da anni che sta indebolendo progressivamente la sanità pubblica nella nostra zona. Come qualsiasi sindaco, vorrei per i miei concittadini un ospedale sotto casa: quello che però non si può più tollerare è assistere inermi alla sistematica distruzione della sanità pubblica nella nostra zona, con enormi sprechi di denaro pubblico causati da una mancanza di programmazione». Intanto a Bussolengo si è costituito ufficialmente il comitato Salvaguardia ospedale Orlandi, registrando lo Statuto. «Questo passo», spiega la presidente Adriana Meneghini Frost, «si è reso necessario in quanto siamo venuti a conoscenza che la pagina Facebook che credevamo gestita solo da persone della nostra organizzazione, in realtà era stata aperta da un profilo non riconducibile ad alcuna persona identificabile. All’interno del pannello di amministrazione, inoltre, alla data in cui ne siamo venuti a conoscenza, abbiamo appurato che tra gli editor, cioè coloro che possono pubblicare post a nome della pagina, vi è un noto politico di Bussolengo. Nonostante abbiamo chiesto di cambiare gli amministratori della pagina, la situazione è rimasta la stessa». Da qui la decisione dei responsabili del Comitato di aprire un’altra pagina Facebook, la sola ad essere ufficiale e nella quale a scrivere sono la presidente Meneghini Frost e la vicepresidente Chiara Corsini. «È giusto i cittadini sappiano che la vecchia pagina non c’entra con il Comitato che vuole rimanere apartitico», conclude Meneghini. La pagina ufficiale è facebook.com/comitatosalvaguardiaorlandi. • L.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1