CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.12.2017

«Ma Casali non aveva niente da dire prima?»

Sulla decisione di Velo di aderire alla proposta dello Sprar fatta dalla Prefettura interviene anche il movimento Fare! attraverso il coordinatore provinciale Emanuele Tosi, per ricordare che «il Comune di Verona ha aderito ininterrottamente allo Sprar dal 2014, quando Casali era vicesindaco di Flavio Tosi. E aderisce anche ora con l’amministrazione Sboarina, con delibere portate in Giunta dall’assessore Stefano Bertacco, eletto proprio con la lista di Casali». TOSI AGGIUNGE una precisazione sulla richiesta di permesso umanitario temporaneo: «Per evitare che tutto il peso dell’immigrazione clandestina ricadesse sull’Italia, che deve sottostare alla normativa secondo la quale “il paese che accoglie i migranti poi se li deve tenere”, nel 2015 proponemmo di concedere un permesso umanitario temporaneo ai richiedenti asilo che approdavano in Italia. Si sarebbe ottenuto un duplice effetto: la quasi totalità dei migranti avrebbe lasciato il nostro Paese per raggiungere il nord Europa e l’Europa sarebbe finalmente stata costretta ad approntare una politica seria per arginare il fenomeno, anziché disinteressarsene completamente a discapito dell’Italia. In poche parole: se non si è in grado di evitare gli sbarchi, meglio più migranti in Europa e meno in Italia, ma Casali e Gugolati sembra che vogliano l’esatto contrario, anche se nel 2015 questa proposta andava bene anche a loro». L’INVITO di Emanuele Tosi è di «non far perdere tempo alla Regione con la questione immigrati, che è di competenza del governo, e di concentrarsi maggiormente per risolvere concretamente la questione dei lupi, che sono il vero flagello della Lessinia». V.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1