CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.09.2016

Anche i disabili tutti giù
in Lessinia a emozionarsi

Gli speleologi aiutano una ragazza disabile a scendere in grotta
Gli speleologi aiutano una ragazza disabile a scendere in grotta

«Diversamente speleo» che ha dato anche a giovani disabili la possibilità di calarsi nel buio di una grotta e di provarne l’esperienza è stato l’evento nuovo e caratterizzante della manifestazione «Tutti giù in Lessinia», grazie a Diego Lonardi, Linda Lunardi, Marco Margarelli, Roberta Mondizzi, Marco Pesavento e Mirco Zamperini, affiancati da tanti altri volontari ed esperti, fra i quali i tecnici del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico di Verona.

«Le barriere si possono abbattere e l’impossibile diventa possibile», è questo l’impegno del gruppo che dal 2010, su stimolo del gruppo speleologico della sezione Cai di Forlì, ha avviato sull’idea e il movimento «Diversamente spelo», che mantiene in rete tutti i gruppi locali impegnati in questa missione.

Per queste escursioni, si scelgono generalmente grotte orizzontali dove far entrare in barella, con l’aiuto di volontari speleologi, giovani che per le loro disabilità non avrebbero mai la possibilità di visitare questa cavità naturali. «Ci avete fatto fare una cosa incredibile, ma noi che cosa vi lasciamo in cambio?», è stato l’interrogativo di un ragazzo uscito dalla grotta in barella, portata a mano da tanti amici: «Ci è bastato vedervi felici e capire che la vostra fatica e la voglia di fare sono anche lo stimolo per noi per fare sempre di più e sempre meglio», è stata la risposta dei volontari, che non si considerano «operatori sociali» ma amici con cui divertirsi. «Certi ragazzi ciechi, ad esempio, sentono e vivono la grotta meglio di noi», riconoscono. Nel Covolo di Velo sono entrati due disabili in barella e uno in carrozzina: non è tanto l’impresa in sé, quanto il contesto e il clima che si creano, con le spiegazioni di quello che si sta facendo e le emozioni che si creano ad entusiasmare. V.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1