CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.01.2018

Valle delle Sfingi
Sul "fungo"
spunta un lampione

Il Sengio dell'Orco, nella Valle delle Sfingi (foto Zambaldo)
Il Sengio dell'Orco, nella Valle delle Sfingi (foto Zambaldo)

È stato sfregiato da un’idea insana il Sengio dell’Orco, più conosciuto come il Fungo di Camposilvano, monumento naturale all’ingresso della Parco della Lessinia in una delle zone più belle e a maggior tutela come la Valle delle Sfingi.

 

Qualcuno ha pensato di attrezzare la grande roccia, modellata da milioni di anni di erosione, con un lampione a energia solare, innestando al vertice del monumento un palo in acciaio alto circa un metro con faro a led e pannellino solare per la carica. Di giorno è un obbrobrio e di notte assolutamente inutile: se la buona intenzione era quella di illuminare uno dei simboli più fotografati della Lessinia sarebbe bastato collocare il lampione nel prato e puntare il faro sul Sengio dell’Orco.

 

Ma chi ha avuto la pensata? Il sindaco Mario Varalta è letteralmente senza parole: «In Comune non è arrivata nessuna richiesta di autorizzazione per quest’opera. Appena l’ho saputo ho mandato il responsabile dell’Ufficio tecnico in sopralluogo: ha redatto un verbale e spedito tutto alla Comunità montana".

 

 Anche il proprietario dell’area casca dalle nuvole: «Ho già fatto denuncia ai carabinieri».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1