CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.09.2017

«Tipicamente
Lessinia»
batte il meteo

Caricamento in corso ...

A causa del cattivo tempo è mancato il pubblico delle grandi occasioni a «Tipicamente Lessinia», giornata dedicata alla pecora Brogna e ai cani da conduzione e difesa all’interno della Fiera del bestiame di Erbezzo arrivata all’edizione numero 110. Il veterinario Marcello Volani e Valerio Castagna, esperto di razza con qualifica regionale di giudice, hanno valutato i capi presenti al concorso nelle tre categorie, assegnando il titolo di Regina della rassegna, che per la prima volta ha avuto il riconoscimento regionale, alla fattrice presentata da Giuliano Menegazzi, di Erbezzo, un animale davvero docile e affettuoso.

 

Al secondo posto l’esemplare portato da Leonello Spada di Valgatara di Marano di Valpolicella, seguito da quello di Lorenzo Erbisti di Roverè. Allo stesso Erbisti è andato invece il primo premio per la categoria agnelli, seguito dagli esemplari di Isabella Bortoli di Asiago e dello stesso Menegazzi. Per gli arieti il primo premio è stato riconosciuto all’azienda Spada di Valgatara , ancora con Erbisti e Bortoli al secondo e terzo posto. Grazie a questi risultati l’allevamento di Lorenzo Erbisti è risultato il migliore per somma di podi in tutte le categorie, mentre menzioni d'onore sono state riservate a Bortoli per gli agnelli, a Cristina Ferrarini per la categoria lana e a Rosella Pegoraro di Montecchia di Crosara per le sue fattrici.

 

I bambini hanno votato l’agnello più bello dell’allevamento di Menegazzi. A tutti gli allevatori presenti e ai vincitori sono andate campanelle e coccarde offerte dal Comune di Erbezzo, e buoni acquisto del Mangimificio Carcereri di Cerro.

Vittorio Zambaldo
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1