CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.05.2018

Paura in Val d'Illasi
I lupi predano
nel giardino di casa

Predazione dei lupi alle porte del paese nel giardino di una casa a ridosso della strada provinciale 10 della Val d’Illasi e a 20 metri dalla fermata dell’autobus di linea che scende a Verona.

 

Tre i capi uccisi su quattro presenti nel recinto: tutti montoni di 5 mesi che il pastore Vittorio Nordera teneva separati dal resto del gregge per farli crescere e utilizzarli come riproduttori. La predazione è avvenuta intorno alle sei del mattino perché il pastore, che passava dalla strada per recarsi al lavoro poco prima delle sette, ha avuto la triste sorpresa e ha potuto toccare i corpi ancora caldi degli animali.

 

Sul posto per i rilievi si sono recati gli agenti della polizia provinciale e il veterinario dell’Ulss 9, presente anche Antonio Scungio, veterinario incaricato dai Comuni per il progetto Pro Life Lessinia. Non ci sono dubbi viste le modalità di attacco, le impronte e gli escrementi trovati, che si sia trattato di lupi. Preoccupato il sindaco Aldo Gugole: «Ormai ci vengono nel cortile di casa: nulla e nessuno sembra spaventarli e non capisco come si possa andare avanti così. Troviamo almeno il modo di tenerli lontani se proprio non si riesce a eliminarli».

 

«Se è normale che ci sia il lupo», attacca Enrico Beltramini, presidente dell’associazione Salvaguardia rurale veneta, «per noi allevatori non è normale che venga a predare a ridosso delle case. Ci aspettiamo provvedimenti seri».

V.Z.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1