CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.01.2018

Nelle aree contigue si potrà cacciare

Un’antica strada in Lessinia
Un’antica strada in Lessinia

La proposta di riperimetrazione dell’ area a Parco, con l’individuazione delle aree contigue o preparco,, dopo l’adozione da parte della giunta regionale, sarà presentata al Consiglio regionale nei prossimi mesi: una volta approvata dal Consiglio, costituirà variante al Piano ambientale e dovranno pertanto seguire le procedure previste dalle leggi statali in materia di partecipazione anche dei privati. In primavera si prevede l’ approvazione definitiva, probabilmente assieme alla nuova legge di riordino dei parchi veneti. Ma che cosa cambia in concreto per il Parco della Lessinia? Vengono istituite le aree contigue o preparco previste dalla legge nazionale, ma che finora erano inesistenti, e questo senza ampliare il Parco ma individuandole al suo interno. In queste aree saranno minori i vincoli, ma non cesseranno né quelli idrogeologici, di inedificabilità e il divieto di fertirrigazione e di attività di cava: unica modifica significativa sarà quella della possibilità di cacciare, ma riservata ai residenti e nel rispetto del piano faunistico regionale.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1