CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.10.2017

Lezioni di robotica
e danza turca
Alunni fanno i prof

Sono a Bosco Chiesanuova, fino a sabato 21, nell’istituto comprensivo, per confrontarsi su tecniche e approcci dell'insegnamento ai migranti e rifugiati, un gruppo di docenti e pedagogisti turchi, spagnoli e italiani che partecipano al progetto Erasmus Plus KA2, di cui è capofila la provincia anatolica turca di Usak, con la sua università, ed è condiviso con la regione spagnola di Castilla e Leon, l’università di Padova e gli istituti comprensivi di Tregnago-Badia Calavena e Bosco Chiesanuova.

 

L’obiettivo, come spiega Stefano Cobello, coordinatore della Rete di scuole permanente Polo europeo della conoscenza «è di lavorare insieme per migliorare l’accoglienza degli alunni stranieri. Negli incontri che ci sono stati, due per ogni nazione partecipante, si è prodotto molto materiale coinvolgendo le università e pedagogisti per affrontare da punti di vista diversi le emergenze che si presentano con le migrazioni e l’arrivo improvviso di adulti e bambini che richiedono protezione internazionale, come è successo in Turchia con i profughi dalla Siria».

 

Nella scuola che è all’avanguardia nell’uso della robotica nella didattica, i bambini della primaria hanno avuto come allievi gli insegnanti del corso, a cui hanno spiegato i segreti della programmazione, ricevendo in cambio una lezione di passi di danza popolare turca che ha affascinato i ragazzi. Grande impressione tra i docenti stranieri ha suscitato la Lessinia con i suoi colori autunnali, i suoi paesaggi e le sue architetture, ma anche con la bontà del suo cibo, particolarità illustrate dal direttore del Parco della Lessinia Diego Lonardoni. «È una rete che genera reti», ha commentato il dirigente Alessio Perpolli, «che crea interesse e si amplia aggiungendo nomi, idee e progetti», «e anche occasione per valorizzare piccole scuole che stanno facendo un lavoro di eccellenza», ha concluso Cobello. 

V.Z.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1