CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.08.2017

A Campofontana
posati nuovi recinti
anti predazioni

Caricamento in corso ...

Da una settimana sono all’opera gli incaricati della Regione Veneto per la posa dei recinti anti predazioni da lupo. L’avvio è stato scelto a Campofontana perché è la zona maggiormente colpita negli ultimi mesi. Sono 20 i recinti già posizionati e funzionanti in Lessinia, altri 40 saranno il frutto del lavoro di queste settimane di qui alla fine dell’alpeggio.

 

Sei rotoli da 400 metri di filo sono la trama che come dice il biologo Renato Semenzato, incaricato dalla Regione di posare e seguire la manutenzione dei recinti offerti agli allevatori grazie ai fondi del progetto Life WolfAlps, «devono respingere gli attacchi dei lupi, non complicare la vita agli allevatori». Sono 40 le domande finora arrivate in Regione per la posa di recinti anti-lupo: «il materiale è disponibile; le richieste ci sono e allora andiamo avanti», aggiunge Semenzato.

 

Lo hanno aiutato nell’impresa le guardie della polizia provinciale e la presenza di Daga, il segugio di Hannover di Anselmo Furlani, specializzato nell’inseguimento su traccia: sarà importante che resti fuori del recinto anche il solo sospetto che un predatore possa essere rimasto chiuso dentro con le manze. La zona è particolarmente indicata per l’alpeggio, grazie al pascolo e al bosco dove gli animali posso ritirarsi nelle ore più calde, ma è anche estremamente favorevole al lupo che può colpire e nascondersi.

 

Sono quattro i fili che corrono lungo i paletti di sostegno, collegati a una pesante batteria da 12 Volt alimentata e tenuta costantemente in carica da un pannello solare. Lo schiaffo al lupo e a chiunque si avvicini al recinto è assicurato, tanto più a chi, come il predatore, si presenta al ricovero con le quattro zampe ben poggiate a terra e non isolate. Video che hanno ripresa lo scena mostrano l’animale saltare letteralmente all’indietro sulle quattro zampe dopo una scossa presa inavvertitamente. Finora dove sono stati montati hanno funzionato egregiamente e nessun capo è stato predato entro l’area chiusa del recinto

V.Z.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1