CHIUDI
CHIUDI

02.01.2019

La barca sbattuta sugli scogli

Tradizionale nell’impostazione il presepe presente nella chiesa di San Pietro in cattedra d’Antiochia a Marcellise. Ma con statue ed oggetti dotati di movimento, con un cielo azzurro trapuntato di stelle, caratteristiche che denotano l’attenzione e la cura con cui è stato preparato da un gruppo di volontari. Molto significativa e quasi provocatoria per le coscienze di quanti vogliono riflettere è, però, la scena che accoglie le persone che vogliono accedere alla chiesa. SUL LATO SINISTRO della gradinata si vede un accenno di costruzione con i muri abbattuti che inquadrano una barca sbattuta sugli scogli. Il riferimento al tema delle migrazioni, con il loro carico di dolore e di morte e l’invito ad aprire i cuori di fronte a queste tragedie, è molto esplicito. Ma, a renderlo ancora più inequivocabile è un cartello colorato di giallo con un messaggio: «... per arrivare a salvare la vita di questa nostra umanità arenata sugli scogli dell’egoismo e dell’indifferenza, l’Amore continua ad aprire nuove brecce nei muri delle paure dell’intolleranza e della violenza... Entriamo nella Vita “rompendo le acque” e viviamo nella giustizia aprendo nuove brecce... Sia Natale... Pace».

G.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1