CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.04.2017

Troppo pericolosa
Via Cotonificio
vietata ai pedoni

Via Cotonificio a San Giovanni Lupatoto
Via Cotonificio a San Giovanni Lupatoto

Via Cotonificio, la centralissima strada di San Giovanni Lupatoto situata dietro il parco ai Cotoni, che mette in comunicazione la prima parte delle stessa via con piazza Carlo Zinelli, è stata chiusa al traffico veicolare e anche a quello pedonale. Lo dispone uno ordinanza della polizia municipale che introduce «l’interdizione al transito di pedoni e di qualsiasi veicolo nella zona privata aperta al pubblico e destinata al transito pedonale posta tra via Cotonificio e piazza Zinelli fino alla completa messa in sicurezza dell’area».

Il provvedimento chiarisce anche le motivazioni che hanno condotto alla drastica decisione. L’ordinanza cita «le segnalazioni pervenute circa la pericolosità della zona privata aperta al pubblico e destinata al transito pedonale posta tra via Cotonificio e piazza Zinelli» e «alcune cadute registrate da parte di pedoni, con lesioni fisiche a causa dello stato sconnesso della pavimentazione».

Una signora straniera qualche mese fa era caduta riportando la frattura dell’anca e più recentemente si sono verificate altre cadute con conseguenze non secondarie per i malcapitati. Gli incidenti sono dovuti alle irregolarità dello stato del piano stradale. I marciapiedi, a causa di cedimenti manifestatisi nella pavimentazione in autobloccanti, presentano sono infatti dislivello anche di 15-20 centimetri che costituiscono delle vere e proprie trappole per chi si muove a piedi o in bicicletta. La via pedonale chiusa al transito si trova al servizio del centro commerciale Ai Cotoni, dove da qualche anno risulta quasi completamente cessata l’attività dei negozi, se si esclude il supermercato e un bar.

Perché non si sistema la pavimentazione della via? La risposta viene sempre dall’ordinanza: «La zona risulta essere di proprietà privata, ma aperta al pubblico» e «la stessa mette in comunicazioni due zone pubbliche». L’ amministrazione sta cercando di individuare la proprietà per richiamarla ai suoi doveri di ripristino dell’area.

Tutta la zona è da tempo sotto osservazione tanto che fino a tre anni fa sembrava percorribile la strada di un accordo con privati che in cambio della riqualificazione della zona del centro commerciale Ai Cotoni devano realizzare interventi di miglioria sulla parte pubblica per 450mila euro. Tale accordo pubblico-privato risale al settembre 2011. La proposta era finalizzata a ristrutturare e a rivitalizzare l’insieme di insediamenti commerciali di via Foscolo da alcuni anni in parziale stato di abbandono con la maggior parte degli esercizi commerciali chiusi. Il progetto prevedeva il recupero e la regolarizzazione del piano interrato, da destinare a uso commerciale (si tratta di circa 1.500 metri quadrati che oggi hanno una destinazione d’uso di deposito merci), e la piena ripresa delle attività commerciali al piano terra.

La proprietà aveva proposto in cambio al Comune la sistemazione dell’adiacente piazza Carlo Zinelli, delle zone a servizio del centro commerciale e dell’intero complesso dei Cotoni. La piazza doveva essere trasformata in area verde dotata di un viale alberato e di una grande fontana. Si doveva procedere inoltre al rifacimento dei viali che si trovano sul retro del centro commerciale (tra cui via Cotonificio), al confine con il parco ai Cotoni. Ma il progetto non ha mai trovato realizzazione.

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1