CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.12.2017

Tassa sul murale?
L'artista cancella
e protesta in video

Come promesso, ha cominciato a cancellare le proprie opere dai muri. È Pier Paolo Spinazzé, in arte Cibo, il writer cui il Comune di San Giovanni Lupatoto ha imposto il pagamento di una tassa sulla pubblicità per un suo lavoro (un trancio di pizza sul muro accanto alla pizzeria).  E così, con un video già pubblicato su Facebook, l'artista porta avanti la sua protesta.

 

«Comincio a cancellare a seguito della volontà del comune lupatotino di applicare una tassa sulle mie opere, ma usiamo questa infame opportunità per fare vedere come un cittadino si prende cura del suo paese, anche a dispetto dell'amministrazione che parla più al portafogli che al cuore. Se siete così attenti alle scritte sui muri, perché non fate il vostro lavoro e pulite un po' la città e punite chi la rovina, oppure celtiche, svastiche, leoni e porcheria van bene?!», dice Cibo. Che conclude:   «Grazie giunta Gasteldello per togliere il sorriso a un paese e non promuovere la cultura nel suo senso più libero! Al prossimo sarò più amaro e io sono in strada con la gente, non nel castello con le carte. Nessuna scusa, nessuna resa!».  

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1