CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

29.01.2018

Nuova palestra lo sport fa il tifo per Sergio Bonato

Il palazzetto dello sport di via Monte Ortigara a San Giovanni Lupatoto
Il palazzetto dello sport di via Monte Ortigara a San Giovanni Lupatoto

Renzo Gastaldo La prima firma in calce alla petizione è quella di Renato Ferrarese, personaggio autorevole del calcio lupatotino, per 40 anni segretario dell’associazione calcio San Giovanni. Il documento in pochi giorni ha però raccolto la sottoscrizione di un centinaio di altri appassionati di sport locali e di molti comuni cittadini. Lo scopo della petizione è quello di ottenere dall’amministrazione comunale l’intitolazione della nuova palestra a Sergio Bonato. «Abbiamo sentito della prossima entrata in funzione del nuovo palazzetto dello sport ubicato in via Monte Ortigara che finalmente darà la possibilità sia ai ragazzi delle scuole che alle società sportive di fruire di questa palestra attesa da molti anni e intendevamo proporre a questa amministrazione comunale di intitolare questa struttura a una persona che secondo noi ha fatto tanto per lo sport di San Giovanni Lupatoto e che pochi delle nuove generazioni conoscono. Ci riferiamo a Sergio Bonato, nato nel 1928, da tutti conosciuto come “el professor” in quanto insegnava applicazioni tecniche alle scuole medie, che negli Anni Cinquanta e Sessanta ospitavano il corso di avviamento industriale», dice la petizione. «Uomo di sport, ha ricoperto la carica di presidente dell’associazione calcio San Giovanni Lupatoto per ben 15 anni dalla stagione 1956- ’57 fino al campionato 1970- ’71, rivestendo la stessa carca nelle società Alba Pozzo e Libertas Lupatotina, che avviava i ragazzi all’atletica leggera», ricorda la petizione sottolineando la multidisciplinarietà del professor Bonato. «Dal 1972 al 1980 ha fondato e presieduto la società sportiva Adige e quindi si è occupato di pallamano femminile fondando la società ArNe prendendo spunto dalle iniziali del nome della moglie, portandola in tre anni dalla serie D alle B e ricoprendo la carica oltre che di presidente anche di delegato provinciale e consigliere regionale delle federazione», prosegue la petizione. L’operato in campo sportivo del professor Bonato non era passato inosservato agli occhi delle istituzioni, tanto che nel 1973 aveva ottenuto a Roma il premio di benemerenza da parte della Figc «per il fattivo impegno nello sport a favore soprattutto del settore giovanile». «Rientrato successivamente nell’ ambiente del calcio è tornato a dirigere nuovamente il San Giovanni Lupatoto e poi, in seguito, il Pozzo dove ha ricoperto l’incarico di responsabile del settore giovanile fino alla sua scomparsa nel 2005» . Sergio Bonato ha vissuto anche una importante parentesi come amministratore pubblico. Uomo Dc, ha ricoperto negli Anni Ottanta l’incarico di assessore allo sport e alla cultura attivando importanti iniziative come il coro Marcelliano Marcello. Negli anni Cinquanta, giovane perito industriale, aveva fornito il suo contributo per l’avviamento della prima scuola professionale in paese. «La nostra proposta di intitolazione del nuovo palazzetto è basata soprattutto sui suoi meriti come uomo di sport e per questo siamo fiduciosi dell’accoglimento della nostra proposta», conclude la petizione. E la prima risposta che viene dal palazzo è di incoraggiamento. L’assessore comunale Luisa Meroni dice: “La mia personale opinione è favorevole all’accoglimento della proposta. Sergio Bonato si è guadagnato questa intitolazione in oltre cinquant’anni di attività. Inoltre è un lupatotino e io sono da sempre favorevole alla valorizzazione dei personaggi locali». Ora la pallaa passa alla commissione toponomastica e, probabilmente, alla consulta dello sport. Anche se il sogno del professor Bonato non era quello di aver intitolata una palestra ma, come lui stesso aveva confessato (è riportato nel libro Cento Anni da Lupi 1912-2012) quello di vedere fuse in una unica società calcistica il San Giovanni e il Pozzo. •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1