CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.12.2017

Montate le nuove telecamere Vita dura per i ladri di auto

Una delle telecamere già presenti a San GiovanniL’ordigno era ancora in grado di esplodere
Una delle telecamere già presenti a San GiovanniL’ordigno era ancora in grado di esplodere

Renzo Gastaldo È terminato l’intervento di rafforzamento della videosorveglianza municipale. Ora sono attive (e stanno funzionando) diciotto nuove telecamere che scrutano altrettanti punti del territorio comunale e passano al setaccio le targhe di tutti i veicoli in transito. «Sono sostanzialmente terminati i lavori per il rinnovo del sistema», conferma Maurizio Simonato, assessore comunale alla sicurezza. «L’appalto aveva per oggetto la fornitura di materiale per la videosorveglianza e per il riconoscimento delle targhe, la realizzazione di un sistema integrato tra la nuova attrezzatura e la vecchia, il servizio di manutenzione, assistenza e supporto al sistema stesso, per un valore di aggiudicazione di circa 114mila euro». «Vediamo finalmente la realizzazione del sistema di videosorveglianza con funzioni principali di deterrenza e verifica del territorio», continua Simonato. «Di particolare utilità sarà il sistema di lettura delle targhe poste ai varchi di entrata della nostra città, soprattutto per il monitoraggio delle auto in funzione di indagine contro i furti e altri reati. Lo scopo è principalmente quello di facilitare l’individuazione di mezzi rubati e di rendere agevoli le indagini». I luoghi dove sono installate le nuove telecamere per la video sorveglianza sono otto, in particolare: Via Monte Ortigara (Casa Novarini), via Don Girardi all’intersezione con via Personi (qui ne sono state posizionate due), via Madonnina all’incrocio con via Ca’ dei Sordi, via Monte Comun all’incrocio con via Monte Purga, via Garofoli all’intersezione con via Biasioli, via Damiano Chiesa all’incrocio con via Fratelli Cervi, via Monte Pastello, e via della Vittoria all’incrocio con via Croce. Tre di questi siti sono in fase di completamento perché si è dovuto procedere, con istanza all’Enel, all’installazione di nuovi contatori.È terminata anche l’installazione, vicino ai varchi di accesso al territorio lupatotino, delle telecamere per la lettura delle targhe in modo da poter identificare gli autoveicoli in transito e quindi avere un monitoraggio dei movimenti veicolari. Queste particolari strumenti sono dotati di una tecnologia ad alta risoluzione e rapidità di lettura e sono fornite con un software che consente la facile ricerca delle targhe ed altre operazioni senza dover ogni volta dover visionare i filmati. I varchi interessati sono dieci: via Marconi, via Legnaghese, piazza De Gasperi (incrocio con via Acque), via Scaiole, via Cadidavid, via Battisti, via Garofoli, via Damiano Chiesa e le due uscite della statale Transpolesana. «Vista la complessità e la lunghezza dell’iter burocratico, in giunta abbiamo già dato degli indirizzi per l’individuazione di nuove zone da monitorare, avviando il percorso per giungere a una seconda posa di videocamere di sorveglianza, in particolare presso i parchi pubblici e le scuole, oltre che di nuovi punti di controllo targhe», continua l’assessore Simonato. «La realizzazione del sistema di videosorveglianza va ad affiancarsi ad altri tasselli che l’amministrazione comunale sta mettendo in campo in tema di controllo e presenza sul territorio, tra i quali ricordiamo: la costante collaborazione con la locale stazione dei carabinieri, il progetto Notte sicura, con la presenza notturna di agenti di un istituto di vigilanza privata e l’attivazione degli allarmi nelle scuole e la convenzione con l’associazione nazionale Carabinieri. Stiamo poi lavorando, anche con sopralluoghi nei comuni che già lo attuano, alla predisposizione delle varie fasi del controllo di vicinato e ad altre forme di presidio del territorio, sempre in collaborazione con le forze dell’ordine». La fornitura delle nuove telecamere prevede un programma di formazione (in corso) per il personale della polizia municipale di 80 ore complessive. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1