CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.12.2017

La polizia locale avrà body cam e satellitare

Una body cam in dotazione alle forze dell’ordine statunitensi
Una body cam in dotazione alle forze dell’ordine statunitensi

Renzo Gastaldo La polizia municipale avrà presto in dotazione un sistema di rilevamento satellitare degli incidenti stradali e body cam da far indossare agli agenti per gli interventi a maggior criticità. Lo ha deciso la giunta approvando due distinti provvedimenti sull’incremento delle attrezzature per i vigili lupatotini. Nel primo si autorizza l’acquisto del sistema di rilievo degli incidenti stradali, che dovrebbe costare circa 15mila euro. La dotazione serve a fornire un ausilio tecnico alla polizia municipale che si trova a fare fronte con sempre maggior frequenza a rilievi di incidenti stradali che richiedono tempi di intervento rapidi per consentire lo sgombero veloce della strada e la rimessa in pristino dell’ordinaria viabilità, specie sulle vie di grande scorrimento. Il rilievo richiede non solo tempi di gestione dell’attività tecnica veloci, ma anche precisione nell’individuazione del luogo del sinistro e dei dati che servono alla verifica della posizione dei mezzi, per la ricostruzione della dinamica del sinistro. I rapporti degli incidenti con feriti spesso vanno inviati alla Procura della Repubblica, per le eventuali conseguenze penali (stante anche la recente modifica del Codice penale, con l’introduzione dei reati di omicidio stradale e lesioni stradali) con i relativi atti tecnici di rilevazione, che devono essere il più possibile precisi. Il sistema di rilevamento satellitare dovrebbe facilitare parte di questi adempimenti. La dotazione delle telecamere da far indossare agli agenti (costo circa 18mila euro) è invece mirata a consentire agli agenti stessi di svolgere con maggiore efficienza i compiti istituzionali. La delibera di giunta che dispone l’acquisto richiama la «domanda di sicurezza che arriva dai cittadini» e il «supporto che alla stessa può derivare dalla nuove tecnologie per affrontare con sempre maggiore efficienza i compiti che gli agenti sono chiamati a svolgere, garantendo maggiore sicurezza sia a loro che ai cittadini in particolare durante gli interventi connotati da caratteristiche di criticità». Un ulteriore documento stanzia 40mila euro per la realizzazione del collegamento in fibra ottica (oltre a lavori di potenziamento degli edifici comunali) fra palazzo Campagnola, residenza municipale, e la sede dei vigili. «Tali tecnologie possono offrire supporto per affrontare con efficienza crescente i compiti che gli agenti sono chiamati a svolgere», dice Maurizio Simonato, assessore comunale alla sicurezza. «Le body cam garantiscono più sicurezza agli agenti durante gli interventi particolarmente critici e sono garanzia di trasparenza per i cittadini. Di supporto è il sistema di rilevazione degli incidenti che garantisce maggior velocità e precisione nei rilievi». «Il ruolo del vigile è cambiato e sempre più spesso gli agenti si trovano a fare fronte a nuove richieste e a svolgere compiti ampi, dovuti anche alla domanda di sicurezza che arriva dai cittadini», conclude l’assessore. «Per questo l’amministrazione è impegnata a rendere il nostro corpo di polizia locale sempre più efficiente e preparato, potenziandolo dal punto di vista tecnico e del personale: l’anno prossimo verranno assunti nuovi agenti». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1