CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.12.2018

Fiab premia la pista delle Risorgive

Tratto di ciclabile delle Risorgive
Tratto di ciclabile delle Risorgive

San Giovanni Lupatoto, alla triennale di Milano, è stato nominato Comune ciclabile. La cerimonia al termine del convegno «Ciclovie nazionali, locali e territori». «Siamo i secondi in provincia a ricevere questo riconoscimento: un attestato dovuto all’inaugurazione della ciclabile delle Risorgive, che abbraccia otto enti locali, e alla recente apertura della passerella sull’Adige: grazie ad esse molti comuni vicini sono raggiungibili da San Giovanni Lupatoto anche in bici», spiega il sindaco Attilio Gastaldello. «Immagino il nostro Comune come baricentro della ciclo-pedonalità veronese e come territorio strategico per visitare altri comuni ad alta vocazione turistica. Nostro impegno è di continuare a supportare lo sviluppo della ciclabilità». «Grazie alla progettualità presentata, il nostro comune ha ottenuto da parte della Fiab la bandiera gialla della ciclabilità italiana e ben tre bike-smile, punteggio assegnato valutando: mobilità urbana, cicloturismo, governance , comunicazione e promozione», commenta l’assessore delegato alla sicurezza Maurizio Simonato, che ha ritirato il premio. Con lui Paolo Zaccarella, di Fiab Verona e Alberto Bottacini. Ai due amanti delle due ruote è andato il ringraziamento da parte dell’amministrazione comunale. «San Giovanni Lupatoto è uno dei 13 nuovi Comuni ciclabili 2019, tra i 10 in Veneto», aggiungono i presidenti delle Consulte dell’Ambiente, Roberto Facci, e dello Sport, Gianpaolo Aloisi. L’iniziativa Fiab intende riconoscere l’impegno delle realtà attive in politiche bike-friendly e in interventi concreti per lo sviluppo di una mobilità in bicicletta. Il progetto si prefigge di sostenere i singoli territori nell’agevolare la scelta della bicicletta come mezzo di trasporto in ogni ambito, dagli spostamenti quotidiani al tempo libero, fino alle vacanze in sella. «Siamo orgogliosi di affermare come l’iniziativa Comuni Ciclabili sia in grado di mettere in moto le amministrazioni locali. Abbiamo riscontrato, infatti, l’interesse da parte di molte realtà», spiega Alessandro Tursi, vicepresidente Fiab e responsabile del progetto. «Il prossimo passo è la dimensione europea del progetto», spiega Giulietta Pagliaccio, presidente Fiab, «Comuni Ciclabili d’ora in avanti sarà in sinergia con il network europeo Cities & Regions for Cyclists, per portare le città italiane a confrontarsi e collaborare con quelle europee, dove il livello è molto più alto». Il fiore all’occhiello dei percorsi ciclabili che caratterizzano il territorio lupatotino è la pista delle Risorgive che, inaugurata un anno fa, con i suoi 35,3 chilometri collega l’Adige da San Giovanni Lupatoto con il Mincio a Valeggio. Costata 1,7 milioni di euro, corre di fianco al canale raccoglitore del Consorzio di bonifica per 17,5 chilometri e per altri 17,8 prosegue su strade esistenti. Una realizzazione importante è stata anche la passerella sul fiume Adige che mette in collegamento le due rive del fiume Adige, da San Giovanni a San Martino Buon Albergo. In progetto, sempre in tema di viabilità per le biciclette, ci sono due importanti tratti di ciclabili. Stiamo parlando di quello che, sulla strada di Pozzo, collegherà la località Comotto con la zona del centro commerciale Verona Uno e con i percorsi ciclabili per Borgo Roma e di quello che prevede l’allargamento della corsia per i ciclisti sul cavalcavia di Palazzina. Il primo prevede una spesa di circa 600mila euro; il secondo un esborso di circa 140 mila. Per entrambe le opere è prevista la realizzazione nel corso del 2019. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1