CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.12.2018

Famiglie in crisi, tutti gli aiuti

Bollette: molte famiglie fanno fatica a pagarle con regolarità
Bollette: molte famiglie fanno fatica a pagarle con regolarità

L’amministrazione comunale di San Giovanni Lupatoto ha lanciato un bando per l’assegnazione dei contributi alle famiglie in difficoltà con il pagamento del canone di locazione o della rata del mutuo. Il provvedimento è stato approvato dalla giunta e le domande vanno presentate entro il 17 dicembre. «Abbiamo deciso di intervenire con un sostegno economico forfettario in favore delle famiglie che, versando in una situazione di grave svantaggio economico, si trovano a dover affrontare spese, a volte anche di notevole entità, per saldare canoni di affitto o rate mutuo e bollette per riscaldamento», dice l’assessore al sociale Maurizio Simonato. L’intento è sostenere quelle famiglie che normalmente non si rivolgono ai servizi sociali ma, che perdurando la crisi economica, hanno difficoltà a pagare i canoni di affitto o rate di mutuo o alcune bollette del gas. A costoro vorremmo dare un sostegno. Per questo motivo sono esclusi coloro che hanno già goduto di contributi comunali per queste casistiche. Prosegue con questo bando l’azione della amministrazione comunale per ridurre il disagio abitativo, dopo l’eccezionale disponibilità dei 32 appartamenti di edilizia residenziale pubblica e i contributi alle morosità incolpevoli». I REQUISITI richiesti sono quelli di essere cittadino italiano o di uno Stato appartenente all’Unione Europea, o titolari di permesso di soggiorno, la residenza anagrafica nel Comune da cinque anni e non essere proprietari di immobili. Serve inoltre un Isee inferiore o uguale a 17.500 euro. È prescritto di non aver beneficiato di altri contributi economici a sostegno del pagamento dell’affitto/mutuo e spese riscaldamento. È richiesto anche di essere titolare di un regolare contratto di locazione. Il bando precisa che l’erogazione del contributo a soggetti che dichiarano Isee zero è possibile soltanto in presenza di certificazione, a firma del responsabile del competente ufficio comunale, che attesti che il soggetto richiedente usufruisce di assistenza da parte dei Servizi sociali. Il canone di locazione di riferimento è quello corrisposto per l’anno 2018 e risultante dal contratto di locazione. L’importo del contributo massimo erogabile per canoni di locazione/rate mutuo (anno 2018) è pari a due mensilità e comunque non superiore a 1.200 euro ed è articolato per fasce Isee. Il bando pone in evidenza che le somme complessivamente messe a disposizione per l’erogazione dei contributi sono di 25.000 euro per la fascia A, 7.000 per la B e 4.000 per la C. Le regole prevedono che il Comune, verificata la sussistenza dei requisiti, proceda alla formazione ed approvazione delle graduatorie con l’indicazione della spesa sostenuta e del contributo spettante. LE GRADUATORIE saranno elaborate tenendo conto dei seguenti parametri: Isee crescente; in caso di parità di Isee, il contributo è concesso prioritariamente al nucleo con maggior numero di figli minori e in caso di parità di numero di figli minori il contributo è concesso prioritariamente al nucleo che presenta la domanda prima. Per l’erogazione del contributo si procederà scorrendo la graduatoria sulla base delle risorse disponibili per ciascuna delle tre fasce sopraindicate. Se all’interno di una delle tre fasce rimarranno ancora risorse a disposizione, queste verranno utilizzate dalle altre, fino a soddisfare il più possibile la richiesta dei beneficiari ritenuti idonei. L’amministrazione comunale precisa che le percentuali di concessione del contributo, all’interno delle tre soglie, potranno essere riviste nel caso di un elevato numero delle domande ammesse. •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1