Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 22 settembre 2018

Corsa contro il tempo per far riaprire le piscine

L’impianto natatorio di San Giovanni Lupatoto

Sembrano muoversi velocemente in municipio le carte relative alla vicenda del centro sportivo Garofoli di viale Olimpia, chiuso dal 19 maggio scorso per il passaggio di consegne tra la ditta precedente gestrice e il nuovo gestore. Il Comune ha ottenuto a fine luglio dal vecchio gestore la parziale riconsegna della struttura, con l’esclusione temporanea del parco estivo (all’infuori, quindi, della zona esterna comprendente le due piscine scoperte) ed ha affidato ad un professionista l’incarico di direttore lavori «per gli interventi di manutenzione straordinaria di sostituzione della tubazione di carico della vasca interna e di sistemazione edile ed idraulica delle tubazioni di carico/scarico della vasca esterna piccola». L’incaricato è lo stesso ingegnere di Verona che poco più di un mese fa era stato scelto per assicurare supporto ai tecnici comunali nella di riconsegna dell'impianto da parte del vecchio gestore Sport Management. L’obiettivo che l’amministrazione comunale ha dato ai funzionari municipali è quello di riaprire il centro natatorio nel minor tempo possibile, fatta però salva l’osservanza di tutte le norme e procedure di legge. Gli uffici stanno procedendo con la massima celerità per fare in modo che per l’inizio dell’anno sportivo, che coincide con il mese di settembre, l’impianto di viale Olimpia possa essere consegnato al nuovo gestore ed entrare conseguentemente in funzione. Il centro sportivo è infatti una delle strutture che l’amministrazione comunale ha in animo di riconsegnare all’utenza in concomitanza con la Settimana dello Sport, la serie di eventi sportivi in programma a San Giovanni Lupatoto dal 15 al 24 del prossimo mese di settembre. La complessa vicenda del centro sportivo Garofoli si trascina da circa un anno e mezzo, da quando cioè nel maggio 2017 venne avviata la gara per l’aggiudicazione delle gestione poi avvenuta in data 6 febbraio 2018 in favore del vincitore, la In Sport di Vimercate. Il 15 dicembre 2017 il comune aveva disposto una proroga tecnica fino al termine del mese di maggio 2018 del contratto in scadenza con la Sport Management «al fine di garantire la continuità del servizio nelle more della definizione degli adempimenti preliminari all’aggiudicazione ed alla stipula del nuovo contratto». Il capitolato generale d’appalto prevedeva però che alla scadenza del contratto la riconsegna dell’immobile al Comune dovesse avvenire in perfetto stato di manutenzione e di funzionalità della struttura e degli impianti «previa redazione in contraddittorio dello stato di consistenza del complesso sportivo». Le verifiche non potevano però partire che dopo il 19 maggio al fine di poter garantire la disponibilità di accesso ai locali frequentati dagli utenti. I sopralluoghi, svoltisi alla presenza dei tecnici della società uscente e di quelli municipali, sono avvenuti in data 30 maggio, 4, 19 e 27 giugno 2018. La successiva relazione a firma del funzionario tecnico comunale responsabile del settore Servizi e Lavori Pubblici segnala la necessità di «intervenire tempestivamente sulle tubazione della vasca grande interna che presenta dei gravi ammaloramenti, opere che sono di manutenzione straordinaria a carico del Comune e che sono da effettuarsi ad impianto chiuso, senza alcuna attività in essere, e a vasca vuota». Nei prossimi quaranta giorni la struttura comunale dovrà correre parecchio per rispettare il termine fissato dalla giunta municipale per la riapertura del centro sportivo, restituendo così l’impianto ai cittadini. •