CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

23.12.2017

Bonifico ad Amatrice per i danni del sisma E arriverà il sindaco

Non risolverà i persistenti problemi di chi si trova quotidianamente ad avere a che fare con le scosse di terremoto, ma almeno fornirà un segnale della solidarietà della comunità lupatotina nei riguardi delle popolazioni dell’Italia centrale colpite lo scorso anno dal sisma. È il bonifico di 7.910 euro effettuato dall’amministrazione comunale, su proposta dell’assessore al sociale Maurizio Simonato a cui è seguita una delibera della giunta, a favore del Comune di Amatrice, una delle località maggiormente coinvolte dal terremoto. «L’intenzione era quella di consegnare i soldi durante una visita a San Giovanni Lupatoto del sindaco Sergio Pirozzi, che però poi è stata più volte rimandata per i comprensibili impegni del primo cittadino di Amatrice», dice l’assessore Simonato. «Così, d’accordo con il Comune colpito dal terremoto, abbiamo deciso di bonificare l’importo, attendendo il sindaco nella primavera prossima. Sentiti gli amministratori di Amatrice, quanto donato da tutti i lupatotini, sarà destinato alla parziale sistemazione di una scuola oppure, e questa idea sembra quella preferita, alla realizzazione di una miniatura di una delle chiese distrutte dal terremoto da collocare nel Giardino di Cola, dove vi sono già le campane di alcune chiese crollate, che funge ora da simbolico punto della memoria dell’intera comunità amatriciana». Conclude Simonato: «Come amministrazione comunale siamo orgogliosi del grande cuore dimostrato dai lupatotini anche in questa occasione a favore dei nostri fratelli colpiti dal terremoto e duramente messi alla prova nei mesi successivi». Il contributo devoluto dal Comune di San Giovanni Lupatoto va ad aggiungersi alle somme raccolte lo scorso anno dal Gruppo Alpini locale (2mila euro raccolti con un pranzo benefico e affidati all’Associazione Nazionale Alpini) e dalla Pro Loco (1.180 euro, provento di una raccolta effettuata nel corso dell’evento Pozzo in festa). Un consistente contributo era stato raccolto per le zone del sisma anche dalle quattro parrocchie lupatotine e affidato ai canali Caritas. • R.G.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1