CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.03.2018

L’illuminazione al Comune costerà la metà

Illuminazione in centro a San Giovanni Lupatoto FOTO AMATO
Illuminazione in centro a San Giovanni Lupatoto FOTO AMATO

Grandi manovre in tema di illuminazione pubblica si stanno preparando a San Giovanni Lupatoto. Un intervento per circa 120mila euro interesserà la sostituzione dei pali della luce di una serie di vie del capoluogo ma soprattutto nel giro di qualche settimana sarà presentato il piano dell’illuminazione pubblica. «Il primo intervento», spiega Fabrizio Zerman, assessore ai lavori e ai servizi pubblici, «è collegato a un finanziamento regionale e prevede la sostituzione dei pali dell’illuminazione di una decina di vie». La delibera municipale riporta l’elenco delle strade interessate, alcune vie residenziali nella zona industriale-commerciale (vie Monte Baldo, Monte Rosa, Monte Bianco) e di un secondo lotto situato a Pozzo (vie Puccini, Toscanini, Esperanto, Leoncavallo, Boito e Cimarosa). Di portata ben maggiore è invece il piano della pubblica illuminazione tra i cui obiettivi ci sono la riduzione dei consumi energetici e il contenimento dell’inquinamento luminoso e ottico. «A brevissimo il piano verrà presentato alla giunta», dichiara Zerman. «In sostanza è una specie di piano regolatore della pubblica illuminazione che individua per ogni singola via i vari punti luce, la quantità di luce necessaria alla strada e contiene i consumi, grazie al ricorso alle lampade a Led. Questo strumento sarà messo dall’amministrazione comunale nella mani della nostra società di servizi, la Sgl Multiservizi, incaricata qualche mese fa dal Consiglio comunale di curare l’ ammodernamento degli impianti di illuminazione pubblica e di gestirli ottimizzandone il funzionamento». «Grazie al piano di illuminazione pubblica, la Sgl saprà come intervenire strada per strada e io conto che gli interventi vengano avviati con l’inizio del prossimo anno», prosegue Zerman. «Le risorse per pagare questi interventi verranno attinte dalla società municipale dal conferimento di fondi con cui il Comune ha approvato l’aumento di capitale della società per 1,5 milioni di euro. L’obiettivo è quello di un significativo risparmio nella spese per l’energia elettrica». L’assessore non si sbilancia sulla percentuale di riduzione della bolletta elettrica pagata dal Comune ma lascia capire che si punta a regime a una cifra fra il 40 e il 50 per cento. Qualche numero era stato fornito dal sindaco Attilio Gastaldello nel corso della relazione svolta quando aveva parlato in Consiglio dello stanziamento per l’aumento di capitale in Sgl Multiservizi e del futuro affidamento del servizio di illuminazione pubblica: «Con questa operazione ci poniamo due obiettivi», aveva detto. «Il primo è l’efficientamento del servizio di illuminazione che deriva dalla sostituzione delle attuali 4mila lampade dei corpi illuminanti con lampade a led riducendo in questo modo i consumi e contenendo, e questo è il secondo obiettivo, l’inquinamento luminoso. Sarà anche il primo passo per San Giovanni Lupatoto in direzione della smart city, con le centraline per dati e telecamere. Il Comune pagherà a Sgl un canone per la gestione della pubblica illuminazione in cambio del servizio. Oggi noi spendiamo 588mila euro di illuminazione e puntiamo a un risparmio di quasi il 50 per cento della spesa nel prossimo quadriennio”. Il sindaco aveva concluso precisando che nel futuro la Sgl Multiservizi è destinata ad assumere. a livello comunale, un ruolo importante nel settore dell’illuminazione pubblica e, nel medio e lungo termine, nella gestione del verde pubblico. •

Renzo Gastaldo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1