CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.01.2018

Pronto il progetto che porta il metano nelle case di Alcenago

Il municipio di Grezzana
Il municipio di Grezzana

La sala civica di Stallavena era stracolma di cittadini di Alcenago, interessati a conoscere il progetto di estensione della rete del gas metano proposto dall’amministrazione comunale e dalla Società 2i Rete Gas Spa, che distribuisce il gas naturale nel comune di Grezzana. «Il progetto che vi proponiamo», ha anticipato il sindaco di Grezzana Arturo Alberti, «va nella direzione della modernizzazione di tutte le frazioni. Alcenago è l’unica ancora sprovvista di questo servizio. La popolazione si avvale della bombola di Gpl con i conseguenti disagi. Il gas dà maggiore sicurezza». L’assessore Zeno Falzi ha aggiunto: «Come amministrazione abbiamo fatto questa proposta alla società 2i Rete Gas, con la quale il Comune ha in essere un contratto di concessione valido fino al 30 giugno 2021, che dopo circa un anno di confronti per verificarne fattibilità e difficoltà, ha accolto il nostro progetto di investimento, a costo zero per il Comune. Non solo, a termine lavori la società 2i Rete Gas provvederà anche ad asfaltare la strada». A spiegare i dettagli del progetto i due tecnici della Società 2i Rete Gas, l’ingegner Matteo Bissiri, responsabile sviluppo impianti dipartimento Nord Est e il perito industriale Guido Santià che segue lo sviluppo degli impianti e direttamente i lavori. In pratica l’estensione della rete di distribuzione del gas, con partenza da Stallavena via Tubaldini, inserendosi poi sulla Provinciale 12, interesserà le località Rupiano, Vigo e Coda, per un totale di 6.540 metri, tra media e alta pressione. I lavori verrebbero realizzati nel corso del 2018, periodo durante il quale i cittadini che chiederanno l’allacciamento potranno godere di un’importante agevolazione: da 250 a 750 euro, più Iva di legge, che comprende oltre all’allacciamento il costo del contattore elettronico, fornito di codice Pir (Punto di riconsegna), oltre a 47 euro per la certificazione dell’allacciamento stesso. L’impianto dovrà essere posizionato all’esterno delle abitazioni o delle recinzioni. I tecnici hanno spiegato le incombenze a carico dei cittadini, chiarendo la possibilità di predisporre l’ allacciamento e di chiederne l’attivazione in un momento successivo. Potrebbe essere un primo stralcio di questi lavori ad Alcenago, poi rimangono località Chiesa e Sengie. «Comunque», ha assicurato l’assessore Falzi, «tutte queste indicazioni fra pochi giorni saranno disponibili sulla pagina facebook del Comune o in cartaceo alla segreteria del comune. I Cittadini potranno prenderne comodamente visione». • A.SC.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1