Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 22 settembre 2018

Moglie e marito, riflessioni ridendo

Giovanna Digito (BATCH)

Per la prima volta, per la festa della donna, il Comune di Grezzana (assessorato alla cultura in collaborazione con la biblioteca comunale) ha deciso di offrire uno spettacolo teatrale: questa sera alle 21, al Valpantena, andrà in scena a ingresso gratuito De amor e de altri strafanti di e con Giovanna Digito, accompagnata dalla voce e dal pianoforte di Cristian Ricci che con un ricercato repertorio musicale degli anni Cinquanta del Novecento evidenzierà la maestria interpretativa dell’attrice di San Donà di Piave. Lo spettacolo nasce proprio dal desiderio di Digito di raccontare il coraggio dei sentimenti non solo legati all’amore. Al proverbio «tra moglie e marito non mettere dito» l’attrice contrappone un recital che invece sfata i luoghi comuni, facendo scattare sane risate e serie riflessioni. Lo spettacolo è aperto a tutti, non solo alle donne. Se la partecipazione sarà numersa, l’iniziativa potrà ripetersi anche nei prossimi anni. L’unico accorgimento: non arrivare all’ultimo momento. Si può parcheggiare anche in piazza Renato Gozzi, oltre che in piazza Carlo Ederle. .... Non è l’unica iniziativa di oggi a Grezzana: l’istituto comprensivo Giovanni Pascoli a indirizzo musicale, guidato dalla docente Emanuela Perlini, terrà un concerto dalle 15 alle 16 nella sala Bodenheim del centro Eugenio Turri dal titolo «La voce delle donne» con il trio del soprano Maida Foroni, del clarinettista Lorenzo Marcolongo e del chitarrista Matteo Rigotti che presenteranno brani dell’universo femminile presi dal repertorio di compositori italiani e stranieri. •