CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.07.2018

Le priorità sono le scuole e la pista ciclopedonale

Il Consiglio comunale di Grezzana ha varato il nuovo programma triennale delle opere e l’elenco di quelle che intende realizzare entro il 2018. Ha presentato la delibera il vice sindaco Plinio Menegalli, con delega anche ai lavori pubblici e all’urbanistica e pianificazione del territorio, il quale riferendosi alle opere previste nel 2018, ha esordito: «Sostanzialmente abbiamo elevato l’importo a 520mila euro del primo stralcio della pista ciclopedonale Stallavena-Grezzana, il cui progetto è praticamente pronto; abbiamo inserito la somma di 260mila euro per la progettazione del nuovo polo scolastico (che va ad aggiungersi agli altri 80mila già stanziati ndr) e lo stanziamento di 350mila euro (di cui 175mila euro coperti da un contributo della Provincia ndr) per la messa in sicurezza a Rosaro della strada provinciale 6, via Busoni e strada panoramica, di cui il progetto è praticamente pronto. Si tratta quindi di fare la d’appalto». Menegalli, relativamente alle tre opere, ha precisato: «La pista ciclopedonale va da Stallavena a località Carrara e non prevede attraversamenti stradali, così da garantire il suo utilizzo in sicurezza (il secondo stralcio è previsto per il 2019 per una spesa di 565mila euro ndr). Lo stanziamento per il progetto del nuovo polo scolastico ci consentirà di mettere a bando la progettazione, per poi cominciare a chiedere finanziamenti e accedere ai mutui; l’ urgenza di mettere in sicurezza la provinciale 6 all’altezza di Busoni l’avevamo già chiarita in precedenti Consigli comunali». Oltre a queste opere nell’ elenco 2018 risultano stanziati 700mila euro per «manutenzione straordinaria e messa in sicurezza della viabilità», un intervento molto atteso dai cittadini, e 233mila per la sistemazione a Lugo di via delle Colline (quella diretta a Corrubio ed Orsara). Il capogruppo di opposizione – lista Grezzana e Frazioni, Lega Nord - Mauro Fiorentini ha chiesto: «E il progetto della ciclopedonale Carrara-Grezzana? Dove verrà realizzato il nuovo polo scolastico? E comprende il palazzetto dello sport?». Gli ha risposto il vice sindaco: «Il progetto della pista da noi scelto risponde ai criteri di sicurezza e dell’effettivo utilizzo per tutti. Ci siamo concentrati su questo tratto che ovviamente non preclude il secondo stralcio su cui stiamo facendo delle ipotesi. Una di queste ipotesi, sentendo anche i proprietari, è quella di portarsi all’altro lato del Progno e utilizzare via Pozzo, dove c’è già un marciapiede (distrutto dalle radici degli alberi) di proprietà del Comune. Il polo scolastico è nostra intenzione realizzarlo nei pressi delle scuole medie. Abbiamo fatto un calcolo volumetrico, relazionato sui prossimi 10-15 anni, e pare rientrare nella superficie disponibile. Non è previsto il palazzetto dello sport utilizzabile da tutta la popolazione. È prevista una palestra adeguata all’uso dei ragazzi delle elementari, come prevede la normativa». Fiorentini ha ribadito: «Del palazzetto dello sport vi è necessità. Peccato sia stato cassato il bando di concorso di idee per il nuovo polo scolastico indetto dalla mia amministrazione. Avevano aderito 91 professionisti e oggi avremmo qualcosa di concreto su cui valutare». La consigliera di opposizione Elisa Brunelli ha chiesto informazioni sulla casa di riposo, che non appare nel piano triennale delle opere. «Il contributo regionale di 900mila euro è ancora accessibile», ha spiegato il vice sindaco Plinio Menegalli «ma attualmente non abbiamo possibilità economiche, ovvero mezzi di bilancio, per realizzare questa struttura. Stiamo lavorando per trovare investitori privati o un partenariato pubblico-privato. Appena avremmo qualcosa di concreto, lo renderemo pubblico e lo riporteremo nel piano delle opere». Poco soddisfatta Brunelli, perché la ristrutturazione della casa di riposo sta molto a cuore ai cittadini. Al termine della discussione il sindaco Arturo Alberti ha posto in votazione la delibera: 10 voti favorevoli e 5 astenuti (consiglieri di opposizione ed Elena Signorini del Gruppo Misto). •

Alessandra Scolari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1