CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.01.2018

La ciclopedonale per Stallavena al top

Il sindaco Plinio Menegalli
Il sindaco Plinio Menegalli

Il Consiglio comunale ha varato il piano delle opere pubbliche - quelle che superano il valore di oltre 100mila euro - per il triennio 2018/2020. «Il programma potrà essere aggiornato in corso d’opera e all’inizio di ciascuno anno» ha precisato il sindaco Plinio Menegalli nel presentare la delibera. In tre anni sono previste opere per oltre 11miliardi di euro. Per il 2018, l’opera inserita al primo posto, del valore di 435mila euro, è la pista ciclopedonale Grezzana-Stallavena, il cui costo totale è di 1 miliardo di euro e che sarà ultimata nel 2019, anno in cui, per l’intervento, sono stati stanziati 565mila euro; al secondo posto c’è lo studio per un nuovo Polo Scolastico per le elementari, la cui costruzione dovrebbe partire nel 2019 e che dovrebbe costare 5miliardi di euro, per il quale sono stati stanziati 80mila euro: per quest’anno, dunque, sarà si cercherà di capire come realizzarlo; al terzo posto la manutenzione straordinaria e messa in sicurezza della viabilità nel capoluogo e in alcune frazioni: spesa prevista 700mila euro. Nel 2018 è prevista anche la messa in sicurezza di via delle Colline, a Lugo, con una spesa prevista di 233mila euro. Slitta al 2019, invece, il terzo stralcio della sistemazione di via Praro, ad Azzago, per 134mila e 800 euro). Per l’adeguamento sismico degli edifici comunali è prevista una spesa complessiva di 2miliardi e 200milioni, suddivisi negli anni 2019 e 2020, così come è prevista nel 2020 la sistemazione e l’ampliamento della caserma dei carabinieri, con una spesa di 1milione e 800mila euro. Il capogruppo dell’opposizione Mauro Fiorentini, della lista «Grezzana e Frazioni – Lega Nord», è stato perentorio, nei confronti del triennale delle opere pubbliche: «Facendo dei confronti con il piano del 2017, scopriamo che abbiamo pagato le tasse e non abbiamo visto opere che pure erano previste nel piano del 2018. Penso che avremmo un congruo avanzo di bilancio». Il consigliere Michele Colantoni ha aggiunto «Sono state eseguite delle asfaltature con ordinanza sindacale, con una spesa intorno ai 60mila euro a causa di ritardi nell’eseguirle?». Si è aperta così una discussione, durante la quale il sindaco Menegalli ha precisato: «Abbiamo dovuto fare un censimento delle strade sulle quali intervenire, quindi il progetto di massima e la richiesta del mutuo. Possiamo parlare di ritardi, non di inerzia nell’iter burocratico. Ora è tutto pronto: a marzo partirà la bitumatura delle strade». L’assessore Sergio Birtele ha aggiunto: «Ci sono stati i lavori per la posa della banda larga, da parte degli enti preposti, che poi hanno asfaltato i tratti dove si sono svolti gli scavi». La delibera sul piano triennale delle opere pubbliche alla fine è passata con i voti favorevoli della maggioranza, quelli contrari dei consiglieri di opposizione Mauro Fiorentini, Michele Colantoni, Simona Tagliani e Elisa Brunelli; si sono invece astenuti Cristian Brunelli ed Elena Signorini. • AL.SC.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1