CHIUDI
CHIUDI

14.03.2019

In scena «La ballata di Bertoldo»: 25 studenti attori

Il teatro Valpantena
Il teatro Valpantena

Domani alle 21, al teatro Valpantena di Grezzana, andrà in scena lo spettacolo La ballata di Bertoldo del progetto teatro della scuola media Giovanni Pascoli. La storia è quella di Bertoldo, montanaro dal cervello sopraffino che, probabilmente secondo la leggenda, proveniva da Roverè Veronese. Quel che è certo è che in Lessinia centrale – nei filò di un tempo – Bertoldo ha avuto grande spazio, per le sua comicità, ironia e spesso sarcasmo. Tanto che è stato pubblicato un libro dal titolo Le storie de Bartoldo, nei filò della Lessinia scritto da Ezio Bonomi, Attilio Benetti e Luca Vinco, cultori della Lessinia. La versione in rima che presenteranno i ragazzi, rivisitata da David Conati, disegni e animazione di Gianluca Passarelli, è stata presa dal testo di Giulio Cesare Croce (Bologna, 1550-1609), uno scrittore, cantastorie che ha acquistato fama raccontando le storie di Bertoldo nelle fiere, mercati e corte patrizie del tempo (accompagnato dal violino). Venticinque gli alunni (delle varie classi) che hanno seguito questo progetto teatrale, impiegando da novembre a oggi due ore la settimana, guidati dalle insegnanti Fausta Cadei, Luisa Consuma, Stefano Faggion, Mariangela Sauro; le musiche sono state curate dalla docente Emanuela Perlini, responsabile dell’indirizzo musicale dell’istituto comprensivo Giovanni Pascoli. Hanno collaborato a mettere in scena lo spettacolo Claudio Bianchi e Silvano Marogna dell’associazione teatrale I Mejo dela Coà. La scuola di Grezzana anche quest'anno, a maggio, parteciperà al Festival nazionale ed internazionale del teatro dei ragazzi di Marano sul Panaro. Lo spettacolo è a ingresso libero e gratuito. •

A.SC.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1