CHIUDI
CHIUDI

17.01.2019

Stalking a carabiniere
Vigili urbano
condannato a 2 anni

Il tribunale di Verona
Il tribunale di Verona

Giancarlo Veneri, vigile urbano di Bussolengo, è stato condannato a due anni di pena per stalking e a 20mila euro di provvisionale per risarcire l’ex comandante dei carabinieri di Bussolengo Roberto Varriale e la moglie.

Veneri riteneva il responsabile dei suoi precedenti guai giudiziari il maresciallo Varriale, che svolse le indagini sul suo conto (il vigile urbano nel 2007 fu processato per favoreggiamento della prostituzione, fu condannato in primo grado e nel 2017 fu prosciolto per intervenuta prescrizione, ndr).

Due anni di pedinamenti, di appostamenti sotto casa e di passaggi frequenti nella via di residenza dei Varriale, spesso si trovava vicino alla scuola della figlia minore in attesa che il papà andasse a prenderla, deridendolo ogni volta che lo incontrava; mentre la moglie lo trovava nella scuola dove insegna o al supermercato. 

A farlo desistere non ci è riuscito nemmeno il richiamo del comandante della polizia locale di Bussolengo, il suo superiore: nessun effetto, Veneri ha continuato nel suo piano demolitore. 

C.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1