Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
venerdì, 21 settembre 2018

Bussolengo nominato distretto del commercio

Ci saranno presto nuove iniziative per ravvivare il centro di Bussolengo (BATCH)

Il Comune di Bussolengo è stato nominato dalla Regione Veneto nuovo distretto urbano del commercio, chiamato «La rosa di San Valentino». Soddisfazione per la sindaca Paola Boscaini: «Abbiamo lavorato a lungo per ottenere questo risultato», spiega, «ora si aprono nuovi fronti di sviluppo per Bussolengo, tra cui l’opportunità per l’amministrazione comunale di accedere ai finanziamenti regionali ed europei per continuare il processo di rigenerazione del centro storico». Il provvedimento è stato preso ieri dalla Giunta guidata da Luca Zaia che ha valutato le proposte, presentate dai singoli Comuni. «Il modello distrettuale», continua la sindaca, «costituisce un tassello fondamentale per la strategia che la nostra amministrazione comunale sta attuando per il territorio e che abbiamo tracciato per i prossimi anni: da un lato favorire la creazione di nuovi posti di lavoro, grazie al rilancio e la competitività del centro storico, dall’altro quello di valorizzare Bussolengo e le sue eccellenze, cercando di attirare nuovi visitatori, come in occasione della Festa di San Valentino». Anche l’assessore regionale allo sviluppo economico e al commercio, Roberto Marcato, in una nota, ha commentato il provvedimento: «I Comuni hanno saputo cogliere l’opportunità offerta dalla Regione ed hanno creduto nel modello di aggregazione già sperimentato da alcuni sul territorio regionale. Le proposte esaminate sono frutto della collaborazione di tutti gli attori del sistema: amministrazioni comunali, associazioni di categoria, camere di commercio e imprese, sotto la guida regionale che li ha accompagnati nel percorso». L’utilità di questi distretti del commercio, spiega Boscaini, «contribuirà a mettere in sinergia le attività commerciali ed economiche. Ora si aprono nuove possibilità di sviluppo nell’ambito del marketing del territorio e metteremo a disposizione dei cittadini tutte le informazioni utili per trarre vantaggi da questa importante novità. Tra le altre cose saremo in grado di ottenere finanziamenti per le startup nell’ambito commerciale e per dare nuovo ossigeno alle attività del paese». Una nomina che interessa l’attività dell’intera giunta a cominciare dall’assessore al commercio Carlo Maraia: «Voglio ringraziare della collaborazione l’associazione «Bussolengo shopping» che riunisce i commercianti del Comune e le aziende che si sono messe in gioco credendo nel progetto della «Rosa di San Valentino» perché ci hanno permesso di ottenere un punteggio alto. Mi auguro che questo riconoscimento comporti l’aumento della coesione tra i commercianti». Il Comune di Bussolengo aveva già investito in questa direzione con i bandi di finanziamento rivolti ai commercianti che hanno aperto la loro attività in locali sfitti nel centro storico e con la promozione dei prodotti legati alla Rosa di San Valentino: i ravioli chiamati Cuori di San Valentino, le sneaker prodotte da un calzaturificio, i Baci di San Valentino, acquistabili nelle pasticcerie, il profumo Serapia, prodotto e commercializzato dalle farmacie, e i portachiavi e kit da cucina. «Con questo importante risultato», conclude soddisfatta il sindaco Paola Boscaini, «è stata premiata la nostra perseveranza. Ora sta a noi raccogliere i frutti di questa opportunità e lo faremo insieme ai cittadini e alle imprese che coinvolgeremo per fare rete. Ringrazio Giovanni Fontana che ha redatto la proposta di riconoscimento». •