CHIUDI
CHIUDI

08.01.2019

Alla rassegna del Cineclub si può anche votare il film

Con l’inizio del nuovo anno ritorna domani alle 21, l’appuntamento con il Cineclub Brasi, giunto alla 27ma edizione. La rassegna organizzata dal Centro Monsignor Bacilieri in collaborazione con il «Circolo Noi» Piergiorgio Frassati e con il patrocinio del Comune di Bussolengo, nata per ricordare ed onorare Alessandro Bortolazzi, detto Brasi, co-fondatore del Centro culturale e appassionato di cinema, tragicamente scomparso in un incidente stradale, vedrà proiettate sullo schermo del teatro di Santa Maria Maggiore a Bussolengo 10 pellicole. Quest’anno il filo conduttore della rassegna sarà un omaggio al cinema italiano, rappresentato da sei film sui dieci in programma, a partire da quello che aprirà il Cineclub, il noir «Finché c’è prosecco c’è speranza». La rassegna è dedicata a Ermano Olmi, un maestro del cinema italiano recentemente scomparso: la sua foto campeggia sulla tessera, abbonamento. Alcune pellicole si caratterizzano per gli aspetti sociali come «Sulla mia pelle» dedicato al caso Cucchi o «L’ordine delle cose» sulla gestione dei flussi migratori dall’Africa. Anche quest’anno in occasione della giornata della memoria verrà proposto un film storico legato alle vicende della seconda guerra mondiale, e quest’anno la scelta è caduta su «L’ora più buia» dedicato alla figura di Winston Churchill. Ci sarà spazio anche per «Dogman», il film italiano candidato alla selezione per i migliori film stranieri all’Oscar. «Speravamo di poter proseguire la fortunata tradizione che spesso aveva visto i film scelti dal Cineclub premiati con la statuetta, ma sfortunatamente Dogman non ce l’ha fatta», commenta Nicola Lonardi, presidente del Circolo Bacilieri, «anche se resta da menzionare la magistrale interpretazione di Marcello Fonte premiato come miglior attore agli Oscar europei, gli Efa. Chiuderà la rassegna «First Man, il primo uomo», la pellicola dedicata a Neil Armstrong, il primo uomo a mettere piede sulla Luna». Proseguirà anche in questa edizione del Cineclub il sistema di rilevamento istantaneo del gradimento del pubblico, chiamato a votare il film visto attraverso una schedina da riconsegnare al termine della proiezione, Si potrà accedere alle proiezioni solo con la tessera del costo di 35 euro acquistabile nelle prime tre serate di proiezione alla cassa del teatro, dove si consiglia, soprattutto la prima sera, di presentarsi con anticipo.

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1