CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.06.2018

Telecamera spia Ma con il rosso si passa sempre

Affi: la segnaletica stradale, a destra, avvisa della presenza di telecamere per la rilevazione automatica delle targhe di chi passa con il rosso
Affi: la segnaletica stradale, a destra, avvisa della presenza di telecamere per la rilevazione automatica delle targhe di chi passa con il rosso

Si continua a passare con il rosso, ad Affi, al semaforo che si trova sul trafficatissimo incrocio tra via Monte Baldo, via Costabella, via Chiesa e via Pace nei pressi del cimitero. Una trasgressione che si rischia di pagare cara, non solo dal punto di vista della pericolosità per sè e per gli altri. Sì, perché da febbraio è entrato in funzione il sofisticato sistema di rilevazione delle infrazioni semaforiche «reDvolution», peraltro presegnalato dall’apposita segnaletica verticale. Di questo preoccupante fenomeno ne ha parlato in consiglio comunale il sindaco Roberto Bonometti: «Sono preoccupato. Quel semaforo si trova su un’arteria dove ogni giorno transitano migliaia di veicoli. Passare con il rosso, oltre ad essere una grave infrazione al codice della strada, è un’azione pericolosissima, sconsiderata: può provocare danni irreparabili mettendo a rischio la vita delle persone. Le infrazioni non sono calate. Da quando è entrato in funzione il sistema di rilevazione delle infrazioni semaforiche, in circa due mesi ne sono state comminate oltre mille, nonostante sia stata installata la segnaletica che avverte della presenza di questo strumento e sia stato reso noto per tempo che l’impianto di rilevazione è in fuznione 24 ore su 24». «Dai filmati si vedono scene incredibili», ha raccontato il sindaco. «C’è chi supera la vettura che ha davanti, ferma al semaforo rosso, e prosegue tranquillamente come se nulla fosse. Oppure c’è chi si ferma al rosso, guarda a destra e sinistra e se la via è libera riparte senza aspettare la luce verde, come se fosse a uno stop normale. Tengo a precisare che le contravvenzioni vengono comminate solo a chi passa con il rosso. E non a chi passa con il giallo... arancio. Come qualcuno va dicendo». Ferdinando Pezzo, comandante della Polizia locale, spiega:«La temporizzazione della lanterna di colore giallo è di 4 secondi. Se un veicolo inizia l’attraversamento quando questa è accesa e nel frattempo scatta il rosso non viene contestata l’infrazione. Oltre a chi passa con il rosso ci sono anche quelli che svoltano a sinistra. Questa manovra a quell’incrocio è vietata in entrambe le direzioni. L’impianto di rilevazione delle infrazioni è posizionato su una tratto di strada provinciale che ha due corsie per senso si marcia. La maggior parte delle infrazioni viene commessa da persone che risiedono in provincia di Verona e abita nei Comuni limitrofi. Probabilmente chi conosce bene la strada si sente “incoraggiato” a violare il Codice della strada. Chi non è della zona, invece, mediamente è più prudente e corretto. Recentemente abbiamo elevato due verbali in quattro giorni allo stesso automobilista perché per due volte è passato con il rosso. Di fronte ai filmati che hanno registrato le sue infrazioni non ha potuto che ammettere di aver sbagliato. Il numero delle infrazioni aumenta in relazione al volume di traffico e qui ce n’è molto vista anche la vicinanza al casello dell’autostrada del Brennero e l’adiacente zona commerciale». «Per ridurre il fenomeno delle infrazioni di chi passa con il rosso», aggiunge il sindaco Bonometti, «credo sia necessario divulgare il più possibile la notizia che qui non si può mai sfuggire ai controlli e si rischiano pesanti sanzioni». Il sistema di rilevazione «reDvolution» delle infrazioni semaforiche installato ad Affi registra automaticamente i transiti con luce rossa effettuati dai veicoli. Il filmato e tutti i dati rilevati vengono inviati in tempo reale al comando Polizia locale. Ma quanto deve pagare chi passa con il rosso? La sanzione è di 163 euro (114,30 con pagamento entro cinque giorni dalla notifica) se la trasgressione è tra le 7 e le 22. La sanzione aumenta se viene commessa tra le 22 e le 7: 217,33 euro (152,13 con pagamento entro cin que giorni dalla notifica). Uguale invece la decurtazione di punti dalla patente: 6. •

Luca Belligoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1