CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.10.2017

Rubano gioielli
e soldi in due case
Ferito un militare

Il materiale sequestrato dai carabinieri
Il materiale sequestrato dai carabinieri

Nel corso della notte i Carabinieri della Stazione di Malcesine, insieme ad altri militari della Compagnia di Caprino Veronese, hanno arrestato tre cittadini albanesi, tra i 27 e 37 anni, tra cui due irregolari e senza fissa dimora, i quali poco prima avevano messo a segno dei furti all’interno di due abitazioni di Garda.

 

I tre stranieri, la sera precedente, erano stati notati da una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Caprino Veronese mentre transitavano con fare sospetto nel centro di Albarè di Costermano a bordo di una Mercedes Classe A. Per tale motivo, i Carabinieri hanno predisposto sul territorio vari posti di blocco che hanno consentito, dopo qualche ora, di intercettare nuovamente l’automobile nei pressi di Albarè. Al momento del controllo, i tre hanno abbandonato il veicolo e tentato invano di darsi alla fuga nei campi circostanti, opponendo peraltro, una volta raggiunti dai militari, una violenta resistenza alla cattura: lievemente ferito uno dei carabinieri.


Dalla perquisizione sono poi emersiarnesi da scasso, guanti e torce e di recuperare anche monili in oro e denaro contante, rubati nel corso della serata all’interno di due abitazioni di Garda. La refurtiva è stata completamente riconosciuta e restituita ai legittimi proprietari. Dopo aver trascorso la notte in camera di sicurezza, i tre cittadini albanesi sono stati condotti davanti al Giudice del Tribunale di Verona, che ha convalidato l’arresto e disposto per l’obbligo di firma in un comune della Brianza, luogo in cui risiede uno dei tre.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1