CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.01.2018

Ruspe al lavoro per tre interventi salva allagamenti

Intervento del Consorzio di bonifica veronese in località Colombara
Intervento del Consorzio di bonifica veronese in località Colombara

Sul territorio di Peschiera del Garda sono previsti tre interventi di messa in sicurezza dei fossati, eseguiti dal Consorzio di bonifica veronese e finanziati dalla Regione e dal Comune di Peschiera. Il primo riguarda un modesto fosso con funzione principale di recapito delle acque meteoriche che si trova tra le località Colombara e Broglie, poco a sud del santuario del Frassino. Prevede la rimozione della vecchia tubazione in calcestruzzo che sottopassa via Gonzaga, caratterizzata dall’avere due «bracci» non allineati: situazione che anche in occasione di eventi piovosi di modesta entità crea la formazione di un rigurgito che impedisce il regolare deflusso delle acque meteoriche nel rio Giordano, mentre in caso di piogge più intense si crea un invaso che provoca infiltrazioni nei seminterrati delle case che confinano con il rio. «Verrà posata una nuova tubazione interrata in cemento armato per una lunghezza di circa 78 metri», spiega l’ingegner Andrea De Antoni, direttore tecnico del Consorzio di bonifica veronese. «Verranno rimossi circa cinque metri della tubazione a monte per mantenere un tratto a cielo libero e le sponde saranno rivestite in sasso per garantire stabilità ed evitare il proliferare di arbusti che potrebbero rendere più problematico il deflusso delle acque», prosegue il direttore. «Considerati i tempi lunghi di assestamento del terreno, l’asfaltatura definitiva della sede stradale sarà realizzata in un secondo momento, presumibilmente prima della prossima estate». Gli altri due interventi prevedono la risagomatura dei fossi di guardia lungo Viale Indipendenza (la strada che unisce la frazione San Benedetto di Lugana con località Rovizza) e lungo la Strada dei Massoni. Nel primo caso, approfondisce De Antoni, «l’intervento ha l’obiettivo di ridare funzionalità idraulica ai fossi di guardia posti a lato del viale, che durante le piogge intense risultano insufficienti a ricevere e recapitare l’acqua caduta sulla strada nel rio Sermana, con la conseguenza che il sedime stradale funge spesso da bacino di raccolta. I fossi saranno risagomati per una lunghezza di circa 900 metri e rivestiti in sasso per permettere lo sgrondo delle acque raccolte nel sottostante rio Sermana». I lavori, progettati e diretti dal Consorzio di bonifica veronese, sono iniziati in questi giorni e termineranno entro febbraio. Hanno un costo omplessivo di 74mila euro, di cui 50mila a carico della Regione e 24mila a carico del Comune di Peschiera. • K.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1