CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.12.2017

Premiati tutti i ragazzi che fanno volontariato

Un gruppo di ragazzi premiati dal Comune
Un gruppo di ragazzi premiati dal Comune

Ci sono giovani che imparano a essere cittadini attivi «sporcandosi le mani», a volte in senso letterale. È a loro che il Consiglio comunale di Peschiera ha reso omaggio consegnando una pergamena di ringraziamento per le attività svolte quest’anno con il coordinamento del Servizio educativo territoriale: si tratta di 45 ragazzi e ragazze fra i 14 e i 25 anni, impegnati in diversi progetti. Il gruppo dei più giovani quest’estate ha ripulito e abbellito con murales il tunnel che passa sotto l’autostrada collegando il santuario della Madonna del Frassino al centro del paese. Un altro gruppo fra i 15 e i 18 anni ha aiutato gli educatori nei centri estivi organizzati per i bambini di materne ed elementari. Infine il gruppo dei «giovani attivi», dai 17 ai 25 anni, ha operato tutto l’anno: dopo una fase di formazione, i ragazzi hanno tenuto corsi di computer per persone con più di 50 anni; sostenuto i bambini nell’aiuto compiti; dato un contributo nell’accoglienza turistica; contribuito alla realizzazione di eventi di solidarietà per gli anziani. A settembre hanno fatto un viaggio ad Amatrice accompagnati dagli educatori, con lo scopo di aiutare le popolazioni terremotate e trovare progetti d’aiuto cui destinare i proventi della raccolta fondi attivata dal Comune. «Con le iniziative portate avanti e la generosità degli arilicensi abbiamo raccolto 27mila euro da donare ai terremotati», spiega la sindaca di Peschiera Maria Orietta Gaiulli, «ho cercato di contattare i sindaci di paesi colpiti dal terremoto per sapere le loro necessità, ma i tentativi non sono andati a buon fine. Così ho incaricato i nostri giovani volontari di individuare realtà a cui destinare i fondi». La scelta, concordata con i soccorritori della Protezione civile, è andata sull’acquisto di tre mezzi usati tipo pick up, di cui uno sarà attrezzato per lo sgombero della neve. I mezzi rimarranno in uso al gruppo locale di Protezione civile e serviranno per Amatrice e paesi vicini. «Abbiamo pensato di premiare tutti questi ragazzi per la loro bravura e il loro impegno gratuito», sottolinea Gaiulli. • K.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1